Home
Borsa Milano Piazza Affari

Borse caute dopo balzo inflazione Usa, Milano chiude a +0,23%

Scritto da -

Nello scenario borsistico europeo, Francoforte segna un aumento dello 0,20% mentre Parigi +0,19%

Le Borse europee marciano al rialzo dopo aver incassato le previsioni di crescita diffuse dalla Commissione Europea, che vedono un PIL più alto del previsto per l’anno in corso e per il prossimo.
Ma la giornata si caratterizza anche per il dato sull’inflazione che arriva dagli USA, molto più alto del previsto, che fa temere per una stretta anticipata della Fed. Neppure questo però, è bastato a far invertire la rotta ai listini UE.

A Milano il FtseMib sale dello 0,23% (chiusura a 24.452,93 punti), sostenuto in primo luogo dagli acquisti sul titoli dell’energia.
A Piazza affari infatti corre Tenaris +3,37%, ma corre anche Eni (+2,07%) sulla scia dell’aumento del prezzo del petrolio.
In evidenza i titoli del lusso dopo la trimestrale superiore alle attese diffusa ieri da Ferragamo (+4,55%).

Le banche, che in avvio di sedute erano state colpite dai realizzi, hanno chiuso in ordine sparso beneficiando della prospettiva della fina dell’epoca dei tassi a zero, che mettono sotto pressione i loro ricavi. La migliore è Unicredit + 2,93%. In rosso invece Banca Mediolanum (-2,43%).
Sessione negativa per DiaSorin, che lascia 2,35%. In caduta anche STMicroelectronics, -2,04%

Nello scenario borsistico europeo, il di Francoforte segna un aumento dello 0,20% mentre Parigi +0,19%. Tonica Londra che avanza dello 0,82%.
I timori sull’inflazione piegano Wall Street. Lo segna -2,14%, il -1,99% mentre il -2,67%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA