Home

Borse con poco slancio, ma Milano chiude al top di 13 mesi

Scritto da -

Clima teso sui bancari, a causa della crisi dell’hedge fund Archegos Capital

Giornata moderatamente positiva per le borse europee, in una giornata caratterizzata dal clima teso sui bancari, a causa della crisi dell’hedge fund Archegos Capital. Dal canale di Suez arriva la notizia che la porta-container Ever Given è stata liberata, per cui il traffico nella zona riprenderà.
Restano sullo sfondo i problemi sanitari e economici legati alla pandemia da covid 19.

Chiude poco mossa Piazza Affari, dove il chiude sui nuovi massimi a 13 mesi: infatti è salito dello 0,12% archiviando la seduta a 24.421,4 punti.
A Milano viaggiano bene per i settori utility (+2,43%), media (+1,95%) e tecnologia (+1,37%). Male telecomunicazioni (-4,77%), bancario (-2,02%) e servizi finanziari (-2,02%).

Sotto i riflettori Poste Italiane (+2,18%) e Tim (+1,64%). Il mercato accoglie con favore l’aggiudicazione dei diritti tv per la Serie A da parte di DAZN per le prossime tre stagioni.
Andamento positivo per Italgas, con un discreto +1,45%. Ben comprata ENI, +1,13%. Bene anche Enel con +0,95% nel giorno in cui Credit Suisse ha reiterato outperform sul titolo.
Male le banche oggi (-0,5% Intesa, -1,34% Unicredit) con tutto il settore in affanno.

Seduta medesta per le principali Borse continentali. A Francoforte il ha guadagnato lo 0,47% e a Parigi il Cac40 lo 0,45%. Madrid segna +0,4%. Senza slancio Londra.
A New York le contrattazioni procedono in calo. Lo segna -0,4%, il -0,15% mentre il -0,93%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA