Home
criptovalute

Scivolone di BITCOIN che adesso è vicino alla soglia dei 50.000

Scritto da -

L’ultima discesa ha pure intaccato il supporto a 53mila, spingendo poi il prezzo sui minimi di due settimane

Altra giornata brusca per , che si avvia pericolosamente al ribasso verso la soglia dei 50mila dollari, dopo essere arrivato pochi giorni fa al nuovo record sui 62mila.

I mercati vedevano nella soglia supporto a quota 53.000, il livello più carico di aspettative per un nuovo rimbalzo di .
In sostanza lo ritenevano il trampolino di lancio dopo una correzione utile ad accumulare forza.
Anche perché nel frattempo l’annuncio di Musk (“da oggi si può pagare la propria Tesla in Bitcoin“) sembrava offrire un terreno fertile per un rialzo.

Effettivamente dopo questo annuncio il prezzo era arrivato a 56mila. Ma l’effetto è durato poco, e la successiva discesa ha pure intaccato il supporto a 53mila, spingendo poi il prezzo poco oltre i 50mila, sui minimi di due settimane.
Questo è adesso il livello di supporto più critico, per capire se la corsa della crypto può riprendere in tempi brevi oppure no.

Certo, se nel breve periodo la struttura è ribassista, nel medio periodo rimane ancora saldamente rialzista (forse lo sarebbe anche fino a discese sui 44mila). I tori sono ancora convinti che possa essere solo un normalissimo pullback all’interno di un forte ciclo rialzista. Non sarebbe mica la prima volta.
Va pure aggiunto che siamo in prossimità di una scadenza di opzioni da 6 miliardi di dollari, il che scatena una inevitabile volatilità sul .

La caduta di Bitcoin si estende anche alle altre crypto.
viene scambiato poco al di sopra del supporto a 1.550 dollari, il penultimo scoglio prima della soglia psicologica di 1.500 che poi aprirebbe verso discese più ampie.
Al rialzo, quota 1.600 è il prossimo ostacolo a breve termine.

Anche fa molta fatica (-11% nel momento in cui scriviamo), e non riesce a rimettere il muso oltre il livello di 0,500 USD.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA