Home
Criptovalute

BITCOIN scivola dopo le minute FED. In corso il test di Fibonacci 61.8

Scritto da -

Il prezzo dell la regina delle crypto scende fin verso la soglia dei 43mila dollari

Il prezzo del Bitcoin (BTC) ha guadagnato circa il 60% nel 2021, ma quest’anno ha cominciato con una certa fiacchezza, che si è acuita dopo la lettura delle minute della FED.
Questo ha spinto il prezzo di fin verso la soglia dei 43mila dollari, al minimo di 1 mese.

Dalla banca centrale americana è arrivato il via libera all’aumento dei tassi di interesse, subito dopo che finirà il tapering a marzo. Il tutto per arginare la crescente inflazione attraverso condizioni finanziarie più ristrette, alla luce dell’abbondante liquidità nei mercati monetari.
Inoltre la Federal Reserve discute se iniziare a ridurre il bilancio di $ 8,3 trilioni della banca centrale degli Stati Uniti.
Ma queste misure generano l’effetto collaterale di colpire gli asset più speculativi.

Va detto però che la debolezza del Bitcoin è cominciata già da qualche tempo, dopo il rimbalzo sulla EMA50 e la EMA200, come vediamo sulla piattaforma del broker .

img

Il capitombolo delle ultime ore ha spinto il prezzo di al di sotto del livello Fibonacci 61.8, notoriamente molto significativo.
Il test è attualmente in corso, e se fosse superato potrebbe estendere la discesa fino al prossimo supporto statico a 40.700 dollari.

Tuttavia (la cui dominance è scesa al 37,5%, il più basso da giugno 2018) on è stata l’unica criptoCurrency a cadere pesantemente.
Ether è scivolato verso $ 3,500, Ripple a 0.75 mentre Solana si è addirittura affacciata oltre il -10%.
Complessivamente l’intera criptoeconomia ha perso miliardi di dollari, scendendo a $ 2,25 trilioni di valore (attualmente).

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA