Home
Bank of England BoE Gbp

BoE, niente stretta ma resta il tono hawkish. GBP-USD sui minimi di un mese

Scritto da -

La Bank of England lascia il tasso di interesse al minimo storico dello 0,1%, ma preannuncia una stretta in futuro

Dopo i recenti approcci più cauti di diversi esponenti della BoE, non ci si aspettava una stretta monetaria durante questo meeting di politica monetaria. E infatti così è stato.
La Bank of England, con un un voto dei membri di 7-2, ha deciso di mantenere il suo tasso di interesse di riferimento al minimo storico dello 0,1%.

Con un voto di 6-3 inoltre ha deciso di lasciare invariato il suo programma di acquisto di obbligazioni, dal momento che secondo i policy makers l’aumento dei prezzi e i rischi al ribasso derivanti dal rallentamento della crescita globale, sono dei fattori insidiosi.
Nel prendere la loro decisione, i membri del MPC hanno anche valutato il potenziale aumento della disoccupazione nel Regno Unito, dopo la fine dei piani di congedo a settembre.

Tuttavia i membri della Bank of England hanno mantenuto un tono da falco. Infatti la BoE ritiene che probabilmente sarà necessario aumentare i tassi nei prossimi mesi per riportare l’inflazione all’obiettivo del 2%.
Dopo il meeting della Bank of England, il cambio GBPUSD è sceso al minimo di 4 settimane di 1,35.
Il rendimento dei titoli di stato britannici a 10 anni intanto è sceso all’1%.

Guardando al futuro, la banca centrale ha aumentato le previsioni di inflazione e abbassato le proiezioni di crescita per il 2021.
L’inflazione dovrebbe ora raggiungere un picco intorno al 5% nell’aprile 2022, prima di diminuire materialmente dalla seconda metà del prossimo anno. Allo stesso tempo, il tasso di disoccupazione del Regno Unito dovrebbe aumentare leggermente nel quarto trimestre del 2021, mentre si prevede che il PIL del Regno Unito tornerà al livello pre-pandemia nel primo trimestre del 2022.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA