Home
Petrolio

L’OPEC+ non cambia rotta e il PETROLIO vola. WTI al top dal 2014

Scritto da -

Il cartello conferma l’aumento della produzione di 400.000 barili al giorno, come era previsto per novembre

Nonostante la corsa del prezzo del barile, e le pressioni di molti Paesi che sono alle rese con una durissima crisi energetica, l’OPEC+ decide di andare dritto per la sua strada.
Il cartello ha infatti confermato l’aumento della produzione di 400.000 barili al giorno, come era previsto per novembre ed era stato stabilito lo scorso luglio.

Nessun aumento ulteriore quindi, cosa che era stata ipotizzata nei giorni scorsi, mentre la persistente minaccia del coronavirus continua a pesare sul sentiment.

Il meeting dell’OPEC+ finisce così per spingere i prezzi di Brent e WTI.
Il petrolio estratto nel mare del Nord che fa da riferimento per le transazioni europee sale oltre quota 80 dollari, sui massimi di 3 anni.
Il secondo invece si avvcina a 78 dollari, toccando il massimo dal 2014.
Il prossimo incontro sarà il 4 novembre secondo quanto riferito dalle agenzie internazionali.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA