Home
Dollaro USA USD

L’economia USA invia ancora segnali contrastanti. Ma il dollaro cresce

Scritto da -

Il focus degli investitori è tutto sulla riunione del FOMC in programma a metà della prossima settimana

I dubbi sul tapering della FED continuano a mandare il dollaro su e giù. Il biglietto verde chiude la settimana in modo tonico, dopo che il sentimento dei consumatori del Michigan pur fallendo le aspettative è salito ancora, avvicinando la prospettiva di un ritiro degli stimoli da parte della Federal Reserve.

Nel corso di questa settimana, l’economia a stelle e strisce ha mandato segnali contrastanti.
Se le vendite al dettaglio sono aumentate inaspettatamente ad agosto, l’inflazione invece è rallentata più del previsto, ma è rimasta elevata. Le richieste di sussidi di disoccupazione sono state superiori alle previsioni, mentre il rapporto sui salari ha deluso.

Tanti dubbi, che fanno capire perché il focus degli investitori è tutto sulla riunione del FOMC in programma a metà della prossima settimana. I mercato si aspettano dei chiarimenti maggiori su quando la Fed inizierà a tagliare gli stimoli.
Intanto però l’indice del dollaro è salito a circa 93,2 venerdì, il massimo dal 22 agosto. Durante la settimana, il dollaro ha guadagnato lo 0,7%, e si tratta della seconda settimana consecutiva di rialzi.
 

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA