Home
borsa trading

Borse, Europa fiacca dopo l’inflazione USA. Milano +0,39%

Scritto da -

Nel resto d’Europa la peggiore è Madrid (-0,6%), seguita da Parigi e Londra (circa -0,5%). Lieve crescita per Francoforte (+0,14%)

I listini europei peggiorano sul finire di seduta, dopo aver digerito il dato Usa sull’inflazione. Malgrado la frenata oltre le attese, le piazze non hanno avuto alcuna scossa. Una cautela che viene indotta anche dal fatto che settimana prossima ci sarà la riunione del Fomc.
In linea con l’andamento contrastato di Wall Street, anche le piazze europee si muovono in ordine sparso.

A Milano il FTSEMib conclude in progresso dello 0,39%, archiviando la sessione a 26.027,07 punti.
Tra i 436 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 191, mentre 224 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 21 azioni.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo STMicroelectronics (+3,62%), a poche ore dall’inizio del ‘California streaming‘, il primo evento che Apple ha previsto per questa seconda metà del 2021 per presentare i nuovi prodotti.
Bene Amplifon (+3,2%), dopo il calo della vigilia. Toncihe anche DiaSorin (+2,59%) e Ferrari (+1,84%).
Hanno battuto la fiacca le banche, ma le più forti vendite si sono abbattute su Saipem, che ha terminato le contrattazioni a -2,08%.

Nel resto d’Europa la peggiore è Madrid (-0,6%), seguita da Parigi e Londra (circa -0,5%). Lieve crescita per il di Francoforte (+0,14%).
Brusca frenata di Wall Street, che chiude in deciso calo. Lo segna -0,57%, il -0,84% mentre il -0,45%.

ù

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA