Home
Bitcoin

BITCOIN crolla nel “El Salvador’s Day”. Il BTC torna sui 46mila

Scritto da -

Nel giorno in cui è diventato a corso legale nel Paese americano, c’è un sell off pesante

Crolla il prezzo del Bitcoin. La crypto più famosa scivola in un burrone fino a 46mila in concomitanza del giorno in cui acquisisce corso legale in El Salvador.

Lo storico lancio – molto atteso da tutti – non è andato però liscio. Il Paese ha disconnesso il suo portafoglio Bitcoin gestito dal governo (Chivo), che in teoria consentirebbe agli utenti di ricevere $ 30 in Bitcoin dopo aver scaricato l’applicazione.
Ma durante la mattinata è stato praticamente bloccato per miglioramenti al software, creando non poche turbolenze.

In una serie di tweet, il presidente Nayib Bukele ha rivelato che il Paese aveva acquistato un totale di 550 Bitcoin (150 di questi sono stati acquistati dopo il crollo di BTC).

I problemi connessi con il “El Salvador’s Day” hanno provocato su Bitcoin un’incredibile svendita, dopo aver fallito il tentativo di raggiungere e testare nuovamente la trendline rialzista dell’ultimo periodo (fonte grafica ).

img

Anche se tecnicamente il quadro è ancora rialzista, bisogna andarci cauti.

Il prezzo di Bitcoin ha impiegato diverse settimane per riprendersi allo shock delle restrizioni cinesi, e in seguito per ritorvare la soglia psicologica dei $ 50.000.
Ma pur giungendo a quota 53mila, non ha avuto il tempo di consolidarsi.
Il dubbio adesso è se Bitcoin sarà in grado di ritrovare slancio, oppure rischierà di scendere ancora, come accaduto prima dell’estate.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA