Home
dollaro-canadese.jpg

Canada, la BoC alza i tassi. Il Loonie prima scende ma poi recupera

Scritto da -

Diventa probabile che la BoC rallenti il percorso di ritocchi della politica monetaria nei prossimi mesi
Come era previsto dal mercato, la Banca Centrale del Canada ha deciso di ritoccare al rialzo il costo del denaro. L'istituto centrale ha infatti aumentato il tasso di interesse portandolo all'1,25%, livello che non si vedeva dal 2015 (quando il calo del petrolio indusse un doppio taglio dei tassi).

Secondo la BoC questo ritocco si giustifica col fatto che "i dati recenti sono stati solidi, l'inflazione è vicina ai target e l'economia viaggia circa a piena capacità". Tuttavia l'istituto evidenzia che restano dei dubbi sul futuro del Nafta, ossia il trattato di libero scambio tra Canada, Messico e Stati Uniti, dopo le minacce del presidente USA Trump.



Dopo questo ritocco, diventa probabile che la BoC rallenti il percorso di ritocchi della politica monetaria nei prossimi mesi. Infatti sebbene la dinamica dell'inflazione potrebbe giustificare ulteriori rialzi, i consumatori eccessivamente indebitati e le preoccupazioni persistenti sul NAFTA saranno tra gli ostacoli principali tra il BOC e un percorso restrittivo.

Sul mercato valutario, il "loonie" ha rallentato il passo subito dopo il rilascio della notizia ma poi ha recuperato. Com epossiamo vedere sulla piattaforma di , la coppia UsdCad è stata caratterizzato da forte volatilità ed è schizzata oltre la soglia psicologica di 1,25, salvo poi ritornare sui valori scambiati nella sessione precedente.

img

Il loonie guadagna invece terreno sull'euro (EurCad a 1,516).

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
1 k a 7 L 4
Strategie

IN EVIDENZA
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader