Home
dollaro-australia-2.jpg

Australia, la RBA conferma i tassi. Aussie in lieve aumento su Usd e Eur

Scritto da -

La valuta australiana ha perso quasi il 5% nell'ultimo trimestre sia contro il dollaro che contro l'euro
Non arriva nessuna sorpresa dall'Australia, dove la banca centrale ha confermato il costo del denaro. La Reserve Bank of Australia infatti ha deciso di lasciare i tassi d'interesse ai minimi storici dell'1,50% (livello raggiunto nell'agosto dello scorso anno con una riduzione di 25 punti base).

Secondo il board dell'istituto centrale, i dati macro suggeriscono che l'economia australiana è cresciuta e che il PIL potrebbe raggiungere una media del 3% circa nei prossimi anni. L'aver lasciato il tasso invariato è quindi coerente con la crescita sostenibile dell'economia, ma soprattutto con il raggiungimento dei target d'inflazione (che a ottobre è stata vista in calo per la terza volta consecutivo all'1,8%, il target RBA è tra 2-3%). Va anche rimarcata la preoccupazione per i livelli d’indebitamento elevati (e questa potrebbe essere una delle ragioni per cui i tassi restano bassi).

Sul fronte valutario il valore dell'AUD (Aussie) elevato sta limitando le pressioni sui prezzi e la crescita dell'inflazione stessa. Il cross AUDUSD oggi sale verso quota 0,76, mentre la valuta australiana guadagna quasi mezzo punto contro l'euro (EurAud a 1,55). Tuttavia l'AUD ha perso quasi il 5% nell'ultimo trimestre sia contro il dollaro che contro l'euro.

Vedi tutte le news valutarie su:






  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
Z 2 d 4 y 1
Trading strategies

Ultime notizie
criptovalute-4.jpg
Le valute digitali hanno cominciato bene la settimana, ma poi sono sicvolate in concomitanza col primo rally di Wall Street
etf-4.jpg
Il colpo patito dalle banche USa per via del Covid-19 è stato più duro, ma è possibile che anche la ripresa sarà più sostenuta
petrolio.jpg
Il West Texas Intermediate si avvia sempre di più a registrare la peggior performance mensile della storia (-51%)

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market