Home
franco-svizzera.jpg

La Banca svizzera rimane cauta, che destino ci riserva il cross Eur-Chf?

Scritto da -

Il franco svizzero resta sotto quota 1,08. La banca centrale da quasi due anni ha adottato una politica di tassi negativi
La fine del 2016 è all'insegna della stabilità per il cross EurChf. Il rapporto tra la moneta unica e il franco svizzero si mantiene con decisione sotto quota 1,08 lungo un trend ribassista che ricalca anche nel medio-breve periodo quel che sta succedendo anche su orizzonti temporali più vasti (nel triennio -12%, nell'ultimo anno -1,5%, nell'ultimo trimestre -1,7%).
Certo, se prendiamo in esame dei micro-periodi vediamo anche degli strappi importanti da parte dell'euro. A febbraio ad esempio il cross era arrivato anche a quota 1,12 prima di scendere rapidamente (un mese dopo era di nuovo a quota 1,08).

Se guardiamo al futuro invece, non si possono fare delle considerazioni affidabili. Molto dipenderà dal destino economico dell'Eurozona, dalle vicende connesse alla Brexit e dalle ripercussioni che causerà il "super-dollaro".
Intanto la Swiss National Bank resta cauta e continua nella politica monetaria espansiva di tassi negativi che sta portando avanti da quasi due anni (a dicembre 2014 il tasso è sceso sotto lo zero senza mai più risalire).

Peraltro l'orientamento della Swiss National Bank sembra essere quello di continuare lungo questo sentiero, e il tasso negativo (-0,75%) è stato confermato nell'ultima riunione in seguito al rialzo dei tassi da parte della Fed, allo scopo di aiutare l'economia svizzera a riprendersi, tenuto anche conto che le stime riguardo l'inflazione (già negativa) sono ulteriormente in calo.




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
T 6 K 2 p 2
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader