Home
yen.jpg

Yen, lo shock terremoto dura pochissimo. Nel pomeriggio il cross Usd-Jpy torna a salire

Scritto da -

Subito dopo il sisma di magnitudo 7.4 c'è stata una corsa all'acquisto di yen, ma poi è ripresa l'inerzia dei giorni scorsi
Il forte sisma che ha colpito il Giappone non ha avuto ripercussioni ne' dal punto di vista civile (ne' danni ne' vittime) ma neppure sotto il profilo valutario.
Subito dopo che un terremoto di magnitudo 7.4 si è scatenato 61 km al largo della regione di Fukushima, c'è stata una improvvisa reazione del cross UsdJpy che è scivolato verso il basso sotto la spinta alla vendita del dollaro, portando ad un movimento contrario ai trend attualmente in corso.

Del resto è ancora vivo nei ricordi quello che accadde nel 2011, quando il tragico tsunami che colpì il Giappone portò ad un apprezzamento del 7% dello yen, che si conferma essere una valuta molto sensibile e rifugio in caso di eventi straordinari.

Ecco spiegato perché in prima battuta il cross è crollato da oltre quota 111 fino a 110,4 quando non erano ancora chiare le conseguenze del terremoto. Poco dopo però, quando si è compreso che la situazione nel paese del Sol Levante era sotto controllo, i cambi USDJPY ed EURJPY hanno ripreso la loro inerzia passata. Il cross dollaro/yen viaggia a 111,04 nel primo pomeriggio.

Intanto il Governatore della BoJ Kuroda ha ripetuto che la politica monetaria che seguirà continuerà ad essere molto espansiva, lasciando inoltre intendere che la BoJ gradisce l'attuale indebolimento.

Vedi tutte le news sulle coppie:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
v 5 w 8 i 8
Trading strategies

confronto-reali-forex.jpg
Ultime notizie
borsa-piazza-affari-5.jpg
Sul listino milanese vanno bene materie prime (+3,03%), costruzioni (+1,14%) e immobiliare (+0,90%)
euro-dollaro-2.jpg
I mercati si accendono sul possibile nuovo accordo di stimolo che potrebbe arrivare fino a 2,2 trilioni di dollari
euro-3.jpg
L'umore attorno alla valuta unica è stato aiutato da qualche dato macro migliore delle attese e dalla debolezza del biglietto verde

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a giugno 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market