Home

Turchia, la CBRT congela i tassi al 17%. USD-TRY sui minimi da agosto

Scritto da -

Secondo il governatore della banca centrale Naci Agbal, se necessario sarà attuata una stretta monetaria aggiuntiva

Nessun cambiamento sostanziale arriva dalla Turchia, per il secondo mese consecutivo. La Banca centrale ha lasciato invariato il tasso di interesse di riferimento (tasso repo a una settimana) al 17,0%, affermando che l’orientamento restrittivo della politica monetaria sarà mantenuto in modo deciso, finché non si avrà un calo permanente dell’inflazione e si conseguirà la stabilità dei prezzi.

I responsabili politici hanno anche affermato che diversi fattori continuano a influenzare negativamente il comportamento dei prezzi e le prospettive di inflazione. Ad esempio le condizioni della domanda interna, gli effetti del tasso di cambio, l’aumento dei prezzi internazionali dei prodotti alimentari e di altre materie prime, nonché le stesse alte aspettative elevate di inflazione.
Allo stesso tempo, la banca centrale ha affermato che l’attività economica è su un buon corso, ma prevalgono le incertezze sulle prospettive di breve periodo.

Nel frattempo la lira turca continua a rimanere sui massimi dallo scorso agosto contro il dollaro. Il cambio oscilla infatti intorno a 6,9.
Secondo la CBRT, se necessario sarà attuata una stretta monetaria aggiuntiva. Ricordiamo che il governatore della banca centrale Naci Agbal ha alzato i tassi di interesse di 675 punti base da quando è stato nominato a novembre.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA