Home
Sterlina Gran Bretagna GBP

Sterlina tonica su ottimismo da vaccini e niente tassi negativi. GBPUSD oltre 1,38

Scritto da -

Dall’altra parte dell’oceano, la spinta di dollaro è diminuita perché gli investitori si sono fermati per rivalutare la forza della ripresa USA

Dopo la leggera frenata di inizio settimana, la sterlina sfrutta la debolezza del dollaro per issarsi sui massimi di due anni e mezzo oltre 1,38 ().
A sostenere la valuta britannica è l’ottimismo sull’introduzione del vaccino COVID-19 nel Regno Unito, ma anche la riduzione delle aspettative di tassi di interesse negativi. La Banca d’Inghilterra infatti, nel meeting della scorsa settimana ha chiarito che la mossa non è ancora una prospettiva concreta ne’ tantomeno imminente.

Dall’altra parte dell’oceano, la spinta di dollaro è diminuita perché gli investitori si sono fermati per rivalutare la forza della ripresa economica statunitense. La scorsa settimana infatti si è conclusa con un deludente rapporto sul lavoro, e in assenza di nuovi dati macro rilevanti sul mercato sono tornate le preoccupazioni per l’aumento dei livelli di debito.

La pressione sul biglietto verde ha portato il al livello più basso in una settimana a 90,70.
Ne ha approfittato anche l’euro, che è nuovamente balzato oltre 1,21 martedì (), riprendendosi dal minimo di due mesi toccato la scorsa settimana.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA