Home

Febbraio, statistica avara con Wall Street. Puntare sull’ETF XLC invece può stuzzicare…

Scritto da -

Il Communication Services Select Sector SPDR (XLC) sta dando l’assalto a quota 70

Statisticamente, febbraio non è un mese entusiasmante per il mercato azionario USA. Una indagine condotta sull’andamento dal 1950 al 2020, evidenzia infatti che durante il mese di febbraio il rendimento è stato positivo in ​​40 anni e negativo in ​​31, ma tuttavia il rendimento medio è negativo dello 0,12%.

Tuttavia, ci sono le premesse perché il mercato possa quest’anno rimanere tonico, anche perché l’appetito al rischio continua a dimostrare che c’è “voglia” di ripresa. Tuttavia, rimangono i forti timori di una sopravvalutazione che potrebbe frenare la marcia dell’azionario.

In questo contesto, una opzione come l’ETF XLC può diventare interessante.
Il replica un indice dei componenti per telecomunicazioni e media e intrattenimento statunitensi dell’indice S&P 500.
Il fondo include molti “pesi massimi” come Facebook, Alphabet, Netflix e Disney. XLC è uno degli undici fondi Select Sector SPDR, che traggono le proprie partecipazioni dall’indice S&P 500.
Le partecipazioni sono ponderate in base alla capitalizzazione di mercato, soggetta a una metodologia di massimale che garantisce che nessun singolo titolo superi il 25% ad ogni ribilanciamento trimestrale.

Da dove nasce l’appeal per questo fondo?
Dal fatto che l’epidemia di COVID-19 ha inciso sui modelli di comportamento riguardo al lavoro e all’apprendimento da casa, modelli che anche dopo la crisi probabilmente continueranno ad essere permanenti.
Questo significa crescita esponenziale dello sfruttamento di tutte quelle applicazioni ad alta intensità di banda, grazie all’adozione di massa di smartphone e all’aumento della diffusione della tecnologia 5G. L’industria delle comunicazioni in sostanza si muoverà ancora in avanti a prescindere dalla pandemia.

img

Come vediamo in questo screenshot tratto dal broker , dal punto di vista tecnico, il (che nel corso degli ultimi 12 mesi ha guadagnato il 25%) ha di recente infranto una solida resistenza a quota 67, che da dicembre a fine gennaio aveva respinto ogni ulteriore tentativo di rialzo.
Il supporto offerto dalla EMA50 però ha retto con decisione, innescando l’ultimo impulso rialzista (ancora in atto) che ha fatto mette nel mirino la soglia psicologica di 70.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA