Home

BITCOIN, la tanto temuta correzione è arrivata: 3000 dollari di calo in poche ore

Scritto da -

Questo scivolone giunge dopo che la criptovaluta ha registrato un aumento del 150% da inizio anno anno

La correzione brusca e improvvisa è arrivata per , del resto ultimamente le condizioni tecniche erano estremamente ipercomprate, e una correzione prima o poi era inevitabile.
A un passo dalla meta storica dei 20mila dollari, Bitcoin è precipitato di oltre il 10% fino a toccare anche un minimo di $ 16.317.
Dal pomeriggio di ieri una ondata di vendite si è abbattuta sulla regina delle crypto, che poi s’è trascinata giù l’intero settore.
Le prese di profitto su hanno subito un’accelerazione durante la notte, perché dopo le prime vendite, molti hanno temuto di veder crollare il castello e si sono messi in scia agli “orsi”.

Questo scivolone giunge dopo che la criptovaluta ha registrato un aumento del 150% da inizio anno anno. Questo aumento si è concretizzato specialmente dalla fine ottobre in poi, dopo che Paypal ha annunciato che consentirà ai clienti di conservare Bitcoin e altre monete virtuali nel suo portafoglio online.
ha superato in rapida sequenza una serie di target: $ 15.000 il 5 novembre, $ 18.000 il 19 novembre e $ 19.000 il 24 novembre.
Il pesante scivolone è tuttora in corso, ma non è detto che possa far deragliare la marcia in aumento di Bitcoin. Del resto non è la prima volta che un rally è stato interrotto da cadute fragorose.

Va osservato che sebbene il crollo di Bitcoin abbia innescato uno scenario simile in tutto il settore, ad oggi Bitcoin (con e Monero) è tra le Top20 quella che ha rovesciato in negativo il proprio bilancio degli ultimi 7 giorni (-3%).

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA