Home

Per le Borse europee un’altra giornata positiva. Milano si riavvicina ai 21mila punti

Scritto da -

A ossigenare le borse anche l’accordo tra parlamento e consiglio europeo che di fatto avvia il recovery fund

Dopo la corsa euforica di lunedì e una mattinata incerta e altalenante, le Borse hanno ripreso a marciare al rialzo sia pure con meno brio rispetto a ieri.
Malgrado la conta dei contagi resti sempre in salita, gli investitori continuano a cavalcare l’ottimismo da vaccino. A ossigenare le borse anche l’accordo tra parlamento e consiglio europeo che di fatto avvia il recovery fund.
In questo scenario, i titoli che hanno beneficiato della pandemia (come i tecnologici e farmaceutici) scivolano mentre banche, materie prime, industria e beni discrezionali tirano il listino.

Piazza Affari è salita di un altro 0,49%, e il si avvicina alla soglia dei 21mila punti mai toccata da marzo (siamo a 20.851,58 punti).

La grande protagonista del giorno è Leonardo (+7,4%, non ha smentito i rumors sul progetto di quotazione delle attività americane). Tuttavia la rotazione settoriale premia anche banche e titoli oil. Spicca infatti il balzo di ENI (+4,07%), così come sono notevoli gli aumenti di Unicredit e Intesa Sanpaolo, entrambe salite di oltre il 5%.
Tra i grandi nomi di Piazza Affari seduta tonica anche per FCA (+2,5%) e Generali (+2,36%).

Per quanto riguarda il resto d’Europa, Madrid è stata la migliore guadagnando oltre il 3% – spinta da Repsol e dalle banche – Parigi e Londra sono salite di oltre un punto percentuale. Frazionale rialzo per il di Francoforte che porta a casa un mediocre +0,63%.
Wall Street intanto si muove blandamente. Lo segna -0.14%, il segna +0.90% mentre il arretra: -1.37%.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA