Home
petrolio-3.jpg

PETROLIO, tonfo pesante (-4%). Il WTI precipita sotto 39, BRENT su quota 41

Scritto da -

Pesano i timori che la domanda nei prossimi mesi possa scivolare verso il basso
Nuovo tonfo del petrolio, che dopo la ripresina di ieri fa una brusca inversione di marcia e perde oltre il 4% (sia che ).
A penalizzare il settore sono i timori che la domanda nei prossimi mesi possa scivolare verso il basso, a causa delle misure restrittive dovute all'emergenza Covid-19.

Il scivola verso i 41 dollari al barile, mentre il perde anche quota 39.

Se questo accade dal lato della domanda, invece dal lato dell'offerta arriva l'incremento di produzione da parte della Libia, dopo che la guerra civile e il blocco dei porti avevano spinto la produzione sotto i 100.000 barili al giorno. L'accordo tra le parti del conflitto hanno eliminato il blocco, facendo così riprendere le esportazioni. Peraltro la Libia ha ancora una grossa capacità produttiva non sfruttata, che potrebbe esserlo nelle prossime settimane.



E' chiaro che il continuo aumento della produzione petrolifera libica potrebbe esercitare una certa pressione su e . Così come potrebbe esercitarla anche la questione elettorale USA. Domani ci sarà il primo faccia a faccia Trump-Biden, che ha forti implicazioni per il mercato emergetico. Il candidato democratico infatti è un estimatore delle fonti rinnovabili, e una sua vittoria potrebbe far scendere la domanda di petrolio negli USA. La sua vittoria potrebbe quindi servire da catalizzatore negativo per il prezzo di Brent e WTI.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
6 Q 1 w 8 T
Trading strategies

Ultime notizie
borsa-piazza-affari-5.jpg
Non aiuta neppure la decisione di S&P di alzare l'outlook sul rating italiano a "stabile" da "negativo"
dollaro-5.jpg
Dal fronte politico inoltre non arrivano sviluppi incoraggianti circa il nuovo pacchetto di stimoli economici
petrolio-4.jpg
La National Oil Corp annuncia un incremento produttivo fino a un milione di barili al giorno entro 4 settimane

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a giugno 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market