Home

CNB ferma sui tassi dopo tre ritocchi di fila. La Corona Ceca ferma la sua corsa

Scritto da -

La CNB aveva ridotto il costo del denaro di 75 punti base il 26 marzo, 50 punti base il 16 marzo e altri 75 punti base il 7 maggio

Dall’incontro di mercoledì della CNB non emerge nulla di nuovo. La Banca nazionale ceca ha deciso di lasciare invariato il tassi di interesse chiave allo 0,25%. Il tasso di sconto è stato mantenuto invariato allo 0,05% e il tasso lombard all’1%.
Durante la fase acuta della pandemia, il board della CNB aveva ridotto il costo del denaro tre volte consecutivamente: 75 punti base il 26 marzo, 50 punti base il 16 marzo e altri 75 punti base il 7 maggio.

Il Consiglio della banca centrale ritiene che l’attuale allentamento della politica monetaria sia sufficiente a sostenere lo sviluppo economico, i cui effetti dovrebbero vedersi nella seconda metà di quest’anno. Solo a quel punto sarà chiaro se ci sia davvero una ripresa forte dell’economia globale, e quindi si potrà decidere se la politica monetaria è davvero sufficientemente rilassata.
Inoltre mantenendo il tasso base al livello dello 0,25%, la Ceska Narodony Banka ha voluto mantenere un margine di manovra in caso di un ulteriore inatteso deterioramento delle condizioni economiche, ad esempio in relazione alla diffusione della seconda ondata della pandemia di coronavirus, che non può ancora essere esclusa.

La decisione della CNB era attesa, e non ha apportato nulla di nuovo se non una maggiore volatilità della Corona CZK. Rispetto ai guadagni dei giorni precedenti, la valuta di Praga ha invertito la rotta e si è leggermente indebolita.

Il cambio EURCZK è salito a 26,7 dopo un apprezzamento della corona di quasi il 2% nell’ultimo mese.
Ancora più sostenuti i guadagni contro il dollaro americano. Il cambio USDCZK – che durante la fase acuta della pandemia era salito oltre 26 – infatti è sceso di quasi il 5%, tornando sotto la soglia dei 24.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA