Home

Polonia: la NBP non muove i tassi, ma l’apprezzamento dello Zloty PLN preoccupa

Scritto da -

Nell'ultimo mese il cambio USDPLN ha ceduto oltre il 6%. Forti guadagni anche contro l'euro

Dopo i massicci interventi durante la fase acuta della pandemia, la banca centrale della Polonia ha ieri deciso di confermare la propria politica monetaria. Il board della Narodowy Bank Polski ha infatti deciso di mantenere invariati i tassi di interesse appena sopra lo zero, allo 0,1%.
L’ultimo taglio di 40 pb a maggio è stato una sorpresa, ma prima dell’incontro di ieri alcuni membri del comitato monetario avevano ribadito il “no” ai tassi di interesse negativi, sottolineando inoltre che non c’è necessità di ulteriore allentamento monetario. Inoltre, le esperienze di altri paesi mostrano che i tassi vicini allo zero comportano il deterioramento della disponibilità di credito piuttosto che un miglioramento.

Lo Zloty preoccupa la NBP

Il Consiglio è tornato alla modalità “wait-and-see”. Il principale fattore di preoccupazione è adesso il tasso di cambio dello zloty polacco, che secondo il board è rimasto relativamente forte nonostante l’allentamento delle politiche. Questo eccessivo valore dello Zloty potrebbe rallentare la ripresa dell’economia.

Da metà marzo e fino a pochi giorni fa, il cambio EurPln era precipitato da 4.63 a 4.36, fino a rimbalzare sul 51.8 Fibonacci costruito sul movimento ascendente della prima parte dell’anno. Da un paio di settimane il cambio oscilla tra questo ritracciamento e il 38.2, che sta attualmente testando (fonte grafica broker ).

img

Se lo Zloty polacco ha guadagnato terreno nelle ultime settimane contro l’euro, ancora più forte è stato l’apprezzamento rispetto al dollaro americano. Il cambio USDPLN infatti ha ceduto oltre il 6% nel corso dell’ultimo mese.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA