Home
petrolio-3.jpg

PETROLIO, tonfo su aumento delle scorte e sui timori di una ripresa lenta della domanda

Scritto da -

Le scorte sono aumentate inaspettatamente di 5,7 milioni di barili a 538,1 milioni - toccando livelli record
Tonfo del petrolio sui mercati. Dopo aver fallito il test dei 40 dollari nei giorni scorsi, il prezzo del petrolio è scivolato sotto quota 37 perdendo oltre il 7%.
Le quotazioni del invece cedono il 6,3% a 39 dollari.

A spingere il ribasso dei prezzi è stato anzitutto il nuovo aumento record delle scorte di greggio statunitense.
Secondo i dati EIA relativi alla scorsa settimana, le scorte sono aumentate inaspettatamente di 5,7 milioni di barili a 538,1 milioni - toccando livelli record - a causa dell’aumento delle importazioni legato all’arrivo delle forniture acquistate dalle raffinerie a marzo e aprile, quando l’Arabia Saudita ha inondato il mercato.
Crescono anche le scorte di benzina (a 258,7 milioni di barili) e quelle di distillati (1,6 milioni di barili).



A mettere ulteriore pressione sui prezzi di e è stata la Federal Reserve, che nelle sue proiezioni prevede una contrazione del 6,5% quest’anno per la maggiore potenza economica mondiale, la cui disoccupazione verrà riassorbita soltanto in tre anni. Preoccupazioni alimentate anche dal nuovo incremento di casi in Texas e Arizona, che fanno intravedere agli investitori il rischio di una seconda ondata di Covid-19.

Questa previsione ha addensato nuove nubi sulla ripresa della domanda di oro nero, che probabilmente sarà più lenta del previsto e tale da rendere parzialmente vani gli sforzi dell'OPEC+ sul contenimento dell'output.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
7 v x 9 U 8
Trading strategies

Ultime notizie
euro-2.jpg
Il dollaro Usa è appesantito dall'attesa di dati macro e delle trimestrali, che daranno indizi sulla solidità della ripresa economica
borsa-piazza-affari-3.jpg
Pressione enorme sulla controllante di Autostrade. Il premier Giuseppe Conte ha annunciato che porterà il dossier revoca in CdM
criptovalute-2.jpg
Le top della settimana sono Cosmos (45%), Stellar (41%), Cardano e VeChain (29%), BitcoinSV (20%), BinanceCoin (19%)

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a giugno 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market