Home
petrolio.jpg

Il PETROLIO continua a risalire. Il WTI supera i 25 dollari, il Brent rivede i 30

Scritto da -

I dati sulle scorte - inaspettatamente in calo negli USA per la prima volta in 15 settimane - hanno fornito un po' di ottimismo
La risalita del petrolio continua, sia pure a corrente alternata. Molti passi avanti e ogni tanto qualche passettino indietro. L'effetto combinato dei maxi tagli OPEC+ e dalla progressiva riapertura delle economie mondiali si sta comunque facendo sentire.
Anche i dati sulle scorte - inaspettatamente in calo negli USA per la prima volta in 15 settimane - hanno fornito un po' di ottimismo.
Il è tornato oltre i 30 dollari, mentre il ha rimesso il muso oltre quota 25.



Il quadro comunque rimane ancora avvolto da più ombre che luci. Anzitutto per via della nuova ondata di contagi in Corea del Sud e Cina, che ha sollevato preoccupazioni sulla solidità (almeno nel breve) della ripresa economica e quindi della domanda di carburante.
Lo stesso Powell - capo della FED - ha avvertito che gli USA vivranno un "periodo prolungato" di debole crescita economica.

Lo squilibrio domanda-offerta rimarrà ancora un grosso problema per il mercato. Anche se la progressiva ripresa delle economie darà impluso alla domanda di carburante, secondo Goldman Sachs l'incremento (1,4 milioni di barili al giorno) non consentirà di raggiungere i livelli di richiesta pre Covid (si stima un calo di 16 milioni di bpd).



I tagli dell'OPEC+ sono utili, ma non sufficienti. E lo stesso cartello dei Paesi esportatori di petrolio, mercoledì ha dichiarato di aspettarsi che la domanda mondiale di petrolio del 2020 si ridurrà di 9,07 milioni di barili al giorno, più di quanto previsto i precedenza (6,85 milioni di barili al giorno).
La domanda complessiva rimane quindi ancora più ampia rispetto ai livelli di produzione dell'OPEC, sebbene questi siano stati tagliati di 9,7 milioni.

A proposito di tagli, l'OPEC+ potrebbe presto decidere di estendere l'attuale misura (9,7mln) oltre la scadenza di giugno. Il piano originario infatti prevede una progressiva risalita dei livelli di output di ciascun produttore, per complessivi 2 milioni di barili fino a fine 2020.
Ma se le indiscrezioni verranno confermate, il livello del taglio da 9.7 mn bpd potrebbe essere prolungato. La decisione nella prossima riunione OPEC+ in calendario a giugno.

Nel frattempo l'Arabia Saudita ha annunciato di voler ampliare i propri tagli di un altro milione al giorno, fino a fine giugno. Anche altri produttori del Golfo (Emirati e Kuwait), hanno promesso nuovi tagli. Questo dovrebbe contribuire ad allentare la pressione sulla capacità di stoccaggio del greggio e in definitiva stabilizzare i prezzi di e .

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
3 M 3 p 2 Y
Trading strategies

Ultime notizie
petrolio.jpg
I produttori potrebbero decidere il prolungamento dei tagli da 9,7 milioni di barili almeno fino a inizio agosto
borsa-piazza-affari-1.jpg
La settimana si chiude all'insegna dell'ottimismo e in accelerazione dopo i dati migliori del previsto sul mercato del lavoro Usa
nfp-non-farm-payrolls.jpg
L'economia USA ha creato 2,5 milioni di posti di lavoro, registrando il maggior balzo mensile mai registrato dal 1939

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market