Home
euro-dollaro.jpg

Eurozona, dati macro deludenti su PIL e inflazione. Eur-Usd stabile su 1,10

Scritto da -

Il PIL dei 19 paesi che condividono la moneta unica è aumentato solo dello 0,1%, mentre su base annua la crescita è stata dell’1,0%
Sono stati una mezza delusione gli ultimi dati macro della settimana riguardanti l'Eurozona. Emerge infatti che l'economia dell'area procede a un ritmo più lento rispetto alle previsioni.

PIL al di sotto delle attese


Secondo le ultime stime che sono state diffuse da Eurostat, nell'ultimo trimestre il PIL dei 19 paesi che condividono la moneta unica è aumentato solo dello 0,1%, mentre su base annua la crescita è stata dell’1,0%.
La previsione fatta dagli economisti era per un incremento del PIL trimestrale dello 0,2%, e dell’1,1% su anno.

Inflazione in frenata


Il dato riguardante l'inflazione invece è stato in linea con le previsioni. A gennaio infatti è scesa dell’1,0% mese su mese a gennaio, mentre il dato anno è dell'1,4%, in crescita rispetto all'1,3% di dicembre e all’1,0% di novembre.
A propiziare questo balzo sono gli incrementi nei settori più volatili, come alimentari, alcol e tabacco (cresciuti del 2,2% su base annua) e dell'energia (saliti dell’1,8%).
L'inflazione "core", depurata cioè delle componenti maggiormente volatili, è all’1,3% su base annua, in frenata rispetto all’1,4% di dicembre. Ancora più lenta è l'inflazione al netto dei prezzi di alcol e tabacco, in caloall’1,1% dall’1,3% di dicembre in termini annui.
Rimaniamo quindi molto distanti dal target del 2% fissato dalla BCE, malgrado il duraturo piano di stimoli messo in campo.


Euro stabile contro il dollaro


Nonostante i dati deludenti, l'euro si mantiene sostanzialmente stabile nei confronti del dollaro (), attorno alla soglia di 1,100. In realtà infatti mercati sono concentrati soprattutto sulle vicende relative al Coronavirus cinese, e alle sue possibili implicazioni sull'economia globale.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
3 L 7 t 8 y
Strategie

IN EVIDENZA
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader