Home
sterlina-2.jpg

Regno Unito, crescita ai minimi di 7 anni. Sterlina in calo sul possibile intervento della BoE

Scritto da -

La Bank of England potrebbe decidere di tagliare il costo del denaro visti gli ultimi deludenti dati macroeconomici
Comincia male la settimana della sterlina, penalizzata dai deludenti dati sull'economia britannica.
La valuta di Sua Maestà scivola sotto quota 1,30 contro il dollaro e accusa perdite anche nei confronti delle altre valute principali.

PIL mai così male dal 2013


Secondo il report dell'Istituto Nazionale di Statistica, l'indice della produzione industriale ha registrato a novembre una discesa dell'1,2% su base mensile a fronte del +0,4% del mese precedente e contro il -0,1% delle attese del mercato. Anche il dato tendenziale registra un segno negativo: -1,6% superiore al -0,6% del mese precedente e contro il -0,1% delle stime di consensus.
Anche la produzione manifatturiera ha registrato un calo: -1,7% su base mensile dopo il +0,5% di ottobre e il -0,3% delle attese. A livello annuo, si registra un -2% da -0,3%.

Inoltre il PIL registrato a novembre è sceso ai livelli più bassi da oltre 7 anni, portandosi allo 0,6% annuo, in calo dal +1% registrato il mese precedente (dato rivisto al rialzo). La variazione su base mensile è stata negativa dello 0,3% contro una previsione degli economisti che si attendevano un dato invariato.

Il possibile intervento della BoE spinge giù la sterlina


Questi dati hanno aumentato le possibilità di un intervento espansivo da parte della BoE, finendo per penalizzare la sterlina.
Va ricordato che appena pochi giorni fa il governatore della BoE, Mark Carney aveva affermato che il board stava considerando la possibilità di tagliare costo del denaro, nel caso in cui la crescita nel Regno Unito non si riprenda nel corso del 2020.
Il prossimo meeting del 30 gennaio, sarà anche l'ultimo presieduto da Carney.


Sterlina contro dollaro ed euro


Come vediamo grazie al broker , il cambio GBPUSD scivola sotto la soglia di 1,30 e sta testando una trendline dinamica che ha congiunto diversi minimi negli ultimi 2 mesi.
Una eventuale rottura spianerebbe la strada verso la zona 1,28 (zona di supporto statico), oltre la quale c'è quella attraversata della media 200 periodi.

img

La sterlina perde quota anche contro l'euro. Il cambio EurGbp è nuovamente risalito oltre 0.85 con un guadagno di circa lo 0,7%. Sempre sulla piattaforma possiamo vedere che la coppia ha oltrepassato con decisione il 23.6 Fibonacci che negli ultimi giorni era stato un ostacolo valido alla spinta dei compratori.

img


La valuta britannica accusa cali anche contro franco svizzero (GbpChf) e Yen giapponese (GbpJpy).
Va detto che questa fase di debolezza sta durando già da alcune sessioni, a causa dell’incertezza sui negoziati per il raggiungimento di un nuovo accordo commerciale con l’UE, che verosimilmente permarrà anche oltre il breve termine.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
8 n H 1 E 3
Trading strategies

Ultime notizie
borsa-piazza-affari-4.jpg
I listini europei pagano i dati macro molto deludenti arrivati sia della Eurozona che dagli Stati Uniti
dollaro-5.jpg
Il rapporto sul lavoro ha segnalato la perdita di 701mila occupati a marzo, rispetto alla crescita di 273mila che c'era stata a febbraio
borsa-piazza-affari-4.jpg
Il rush dell'oro nero ha messo le ali ai titoli del settore oil: Eni è balzata del 6,93%, Saipem dell'8,87%, Tenaris si è fermata a +4,59%

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market