Home
dollaro-canadese.jpg

Il Loonie scatta sui dati cinesi e trade war. USD-CAD sui minimi di 14 mesi

Scritto da -

La valuta canadese è riuscita a spingere il cambio USDCAD sotto il livello psicologico di 1,30 e toccare i minimi da ottobre 2018
Il dollaro canadese ha chiuso con il botto il 2019, raggiungendo il livello massimo contro il dollaro da 14 mesi. Il rally annuale del loonie tocca così il 5%, il più grande di qualsiasi altra valuta G10.

USDCAD sotto quota 1,30


Grazie ad alcune settimane di progressione, la valuta canadese è riuscita a spingere il cambio USDCAD sotto il livello psicologico di 1,30, toccando il livello più basso intraday dal 24 ottobre 2018.
Come vediamo grazie al broker , la coppia ha rotto il solido supporto che "difendeva" quota 1,3010 e adesso potrebbero aprirsi ulteriori scenari ribassisti (prossimo supporto a quota 1,29289).

img

I driver che spingono il loonie


La spinta alla valuta canadese è giunta dagli ultimi dati provenienti dalla Cina, che confermano l'opinione che l'economia globale si sta riprendendo. Essendo il Canada un grande esportatore di materie prime, compreso il petrolio, la sua economia potrebbe beneficiare di un aumento della crescita globale.
Questo ulteriore stimolo si è aggiunto a quello più importante relativo all'andamento dei negoziati sulla trade war. Washington e Pechino sono lanciati verso la firma della fase uno dell'accordo commerciale, che avverrà nei prossimi giorni.



Va infine ricordato che la valuta canadese ha avuto un ulteriore impulso, nelle settimane scorse, dall'atteggiamento attendista della Bank of Canada (Vedi la notizia), che ha confermato i tassi di interesse e ridotto le probabilità di un taglio dei tassi di interesse entro marzo.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
9 C 8 R 3 N
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader