Home
criptovalute

Criptovalute, rialzi a tinte miste. Volano BCH, BSV ed ETC. Avanti adagio BITCOIN

Scritto da -

La regina delle crypto si muove di neppure un punto percentuale rispetto alla settimana scorsa

L’anno delle criptovalute va chiudendosi con uno spunto positivo, che questa settimana ha caratterizzato la maggior parte delle valute virtuali principali. Va detto però che l’eccezione importante riguarda proprio la regina Bitcoin, che guadagna poco o nulla.

Bitcoin impantanato poco oltre 7000

Il prezzo di Bitcoin anche negli ultimi giorni ha continuato a muoversi all’interno del canale compreso tra 6500-7700, e come vediamo sulla webtrader , continua il braccio di ferro tra compratori e venditori in prossimità del livello di Fibonacci 61,8%, verso i 7200.

img

Salvo clamorose impennate sul suono del gong, Bitcoin sembra destinato a chiudere il 2019 sotto i 10.000 dollari, ma almeno ha tenuto quota 7000 ed evitato altri scivoloni più rovinosi dopo la brutta piega che aveva preso il mercato dopo l’estate.

Brillano BCH, BSV ed Ethereum Classic

Chi invece ha vissuto una settimana d’oro sono i suoi “parenti” meno famosi: Bitcoin Cash (BCH) e Bitcoin SV (BSV), entrambi in rialzo di oltre il 10%. Il primo ha posto fine ad un lungo periodo nero che ne ha quasi dimezzato il valore (da 300 a 168) in poche settimane.

Per la seconda settimana di fila, Ethereum classic (ETC) è tra le criptovalute più performanti (+10%). La blockchain di Ethereum Classic si sta preparando per un nuovo hard fork, stimato per il prossimo 15 gennaio. Il miglioramento avrà lo scopo di rendere la catena ETC sempre più compatibile con la rete Ethereum.

Le altre crypto

Rialzi sostanziosi anche per EOS (6,9%), Litecoin (4,9%) e Neo (4,9%). Bene anche Ethereum (+3%) grazie al forte sprint proprio delle ultime ore, che ha rovesciato il bilancio settimanale (l’hard fork noto come “Muir Glacier”, verrà anticipato a inizio gennaio cadrà quando verrà estratto il numero di blocco 9.200.000).
Continua a deludere Ripple (XRP) che aggiunge solo lo 0,8% e si avvia a chiudere il secondo anno consecutivo in ribasso. Pesanti cali per Tron (TRX -7%) e Tezos (XTZ -10,8%)

Durante la settimana, la capitalizzazione di mercato delle ha oscillato tra 189 e 201 miliardi. La dominanza di Bitcoin ha continuato a rimanere sui livelli del 68%.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA