Home
sterlina.jpg

Sterlina, brusca marcia indietro sui nuovi timori "no deal". EURGBP a 0,845

Scritto da -

Johnson potrebbe rivedere la legge sulla Brexit e ridurre il tempo utile per un accordo con la UE a soli 11 mesi
L'euforia che si era innescata nell'ultimo periodo attorno alla sterlina, ha improvvisamente segnato una brusca frenata. La valuta britannica è infatti scivolata pesantemente contro dollaro () ed euro (), dopo i nuovi timori su una no-deal Brexit alimentati dal premier Boris Johnson.

Torna il timore di un no deal


Il premier britannico, che solo pochi giorni fa ha ottenuto una vittoria schiacciante alle elezioni generali, secondo alcune indiscrezioni di stampa potrebbe rivedere la legge sulla Brexit (formalmente nota come Withdrawal Agreement Bill) per escludere in modo esplicito la possibilità di una qualsiasi estensione del periodo di transizione, oltre il dicembre del prossimo anno.
Questa ipotesi ridurrebbe a soli 11 mesi il tempo utile per siglare un accordo commerciale con l'Unione europea, dopo che verrà sancita l'uscita dal blocco entro il prossimo 31 gennaio 2020. I mercati temono che questo lasso di tempo potrebbe non bastare per trovare un'intesa commerciale con la UE.


Ripercussioni sulla sterlina


Questi timori hanno indebolito la sterlina (anche perché per molti sono stati un assist per prendere profitto dopo il rally recente).
Il pound ha perso pesantemente quota contro l'euro. Il cambio sale infatti verso 0,845, riportandosi su una zona di prezzo interessante, visto che era stato un supporto molto consolidato (linea arancione), come possiamo vedere sulla webtrader .

img

La valuta britannica è scesa fino a 1,313 contro il biglietto verde (), dopo aver rimbalzato sui massimi da maggio 2018. Anche contro lo Yen giapponese c'è stato un deprezzamento della valuta britannica: il scende infatti a 143,92, anche in questo caso con una perdita ben superiore al punto percentuale.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
3 G a 8 n 1
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader