Home
oro-gold-3.jpg

ORO ancora sotto pressione dopo i minimi di 4 mesi. Occhio al Fib38,2

Scritto da -

La situazione nella trade war USA-Cina rimane il principale motore della propensione al rischio in questo momento
E' un momento molto delicato per il prezzo dell'oro, che venerdì scorso è affondato cancellando i guadagni precedenti della settimana, ed ha toccato i minimi dall'estate verso 1460 dollari l'oncia.

Driver che spingono giù l'oro


A scatenare l'ondata di vendite sono tre fattori. Anzitutto il fatto che la Cina ha offerto agli Stati Uniti un "ramo d'ulivo" nei colloqui commerciali.
In secondo luogo i dati USA sul lavoro, che venerdì hanno superato le previsioni degli analisti. La crescita delle buste paga non agricole infatti è risultata molto al di sopra delle previsioni di 180.000 unità, a 266.000.
Infine, la prospettiva che nel Regno Unito (che va al voto il 12 dicembre , con Boris Johnson nettamente in vantaggio) si possa finalmente scrivere la parola "fine" alle lunghe incertezze legate alla Brexit.

La debolezza dell'oro


Per questi motivi l'oro, che a inizio settimana scorsa aveva toccato i massimi di 4 settimane, è poi precipitato di oltre 20$. Il prezzo si è riavvicinato a quota 1450, un'area che in precedenza è stata sia supporto che resistenza, e che coincide con il Fib 38,2%, come possiamo vedere sulla piattaforma .

img

Se dovessimo scivolare sotto questa quota, si aprirà la strada verso 1400-1415, forse anche meno.
Molti dipenderà dalla situazione nella trade war USA / Cina, che rimane il principale motore della propensione al rischio in questo momento (e di conseguenza della propensione alla ricerca di beni rifugio). La situazione è completamente cambiata rispetto all'inizio dell'anno, quando l'oro è stato assolutamente protagonista. Una eventuale interruzione dei colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina potrebbe di nuovo dare slancio ai prezzi dell'oro da qui alla fine dell'anno. Intanto bisogna tenere sott'occhio la scadenza del 15 dicembre, giorno in cui dovrebbero scattare tariffe extra sui beni cinesi.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
9 P 7 u 6 V
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader