Home
oro-gold-4.jpg

ORO, altalena settimanale: prima lo scivolone e poi la ripresa verso 1500 $

Scritto da -

Dopo il sell-off della settimana scorsa, l'oro aveva cominciato male anche stavolta, scivolando verso 1465 dollari l'oncia
Le preoccupazioni per la flessione della crescita economia globale, nonché le aspettative di ulteriori tagli dei tassi di interesse statunitensi, hanno fatto da sostegno alla marcia dell'oro. Il metallo prezioso si è così riaffiacciato oltre quota 1500 dollari l'oncia, dopo una prima parte di settimana negativa.

Per l'oro un avvio in sordina


Dopo il sell-off della settimana scorsa (una delle settimane peggiori degli ultimi 6 mesi), l' aveva cominciato male anche stavolta, scivolando verso 1465 come vediamo sulla webtrader .

img

Il calo è stato principalmente guidato dall’annuncio della ripresa dei colloqui commerciali tra USA e Cina, e la conseguente spinta da parte degli investitori verso attività più rischiose.

Dati macro e paura della recessione


Poi però le cose sono cambiate, con l'arrivo di un'ondata di report macroeconomici negativi, che ha dipinto un quadro molto fosco.
I principali report hanno infatti deluso le attese alimentando le preoccupazioni di una stagnazione economica a livello globale. In particolar modo è stato l’indice ISM Americano a dare una scossa all', giacché è considerato un misuratore economico affidabile. Il fatto che sia sceso a 47,8, in calo da 49,1 di agosto, ha messo sull'allerta i mercati.

La serie di rapporti economici statunitensi ribassisti hanno inoltre aumentato le possibilità di un taglio dei tassi della Fed nel meeting di fine mese. Se erano al 20% all’inizio della settimana, venerdì sono saliti oltre il 70%. I fondamentali per l' sono quindi ancora positivi, vista anche la persistenza delle tensioni commerciali.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
8 H e 3 k 6
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader