dollaro.jpg

USA: dati sul lavoro in chiaroscuro, un assist per la FED. EURUSD stabile sotto 1,10

Scritto da -

A settembre il saldo delle buste paga nei settori non agricoli (non-farm payrolls) si è attestato a 136 mila unità, rispetto alle attese di 145 mila
Arriva una piccola delusione ai dati macro statunitensi, perché i dati relativi al mercato del lavoro sono stati in chiaroscuro, spianando la strada a ulteriori interventi espansivi da parte della Federal Reserve.

Non Farm Payrolls deludenti, male i salari medi


A settembre il saldo delle buste paga nei settori non agricoli (non-farm payrolls) si è attestato a 136 mila unità, rispetto alle attese di 145 mila unità. Si tratta del livello minore degli ultimi quattro mesi. Tuttavia c'è stata anche una revisione della lettura di agosto a 168.000 dai 130.000 stimati in precedenza.
Il tasso di disoccupazione invece scende ancora e fa invece sorridere gli economisti, visto che è giunto ai minimi da mezzo secolo, al 3,5 per cento.
Male invece le retribuzioni, delle quali la FED tiene molto conto perché indicatori affidabili della futura evoluzione dell'inflazione. Il cui tasso di crescita annuo è passato dal 3,2 al 2,9%.


Assist per la FED?


I dati sul mercato del lavoro a stelle e strisce, confermano quindi che lo stato di salute dell'economia USA non è grave, ma comunque neppure in grande salute (del resto lo ha evidenziato anche il recente ’indice ISM relativo il comparto dei servizi, sceso al livello minore degli ultimi tre anni).
Questo potrebbe fornire una sponda importante alla FED per varare nuove misure di stimolo, ovvero nuovi tagli dei tassi a fine ottobre. Non a caso una nuova riduzione del costo del denaro a 150-175 punti base è valutata al 78,6%.


Dollaro, prima settimana flop dopo un mese


Anche per questo, il dollaro archivia il primo calo a livello settimanale da un mese a questa parte, appesantito dai timori per l’economia statunitense.
Come deviamo sulla webtrader , il cambio rimane stazionario leggermente sotto quota 1,10, in recupero rispetto al minimo da quasi due anni e mezzo a 1,0879 visto martedì.

img

Il dollaro rimane sostanzialmente stabile anche contro lo Yen () a 106.85 e contro la sterlina britannica () a 1.2328.
Più consistente la variazione rispetto al Franco Svizzero (), che si apprezza contro il biglietto verde fino a 0.9948.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
4 c Y 7 r 1
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto