euro-dollaro-2.jpg

Eurozona sempre più debole, EUR-USD sui minimi da maggio 2017

Scritto da -

La valuta unica scivola sotto quota 1,10 per la prima volta dopo oltre due anni. Pesano diversi fattori negativi
Si chiude malissimo la settimana dell'euro, che scivola sotto quota 1,10 contro il dollaro (), arrivando al punto più basso da maggio 2017.

Momento pesante per l'Eurozona


A pesare sulla valuta unica sono stati diversi fattori. Anzitutto i deboli rilasci dall'Eurozona dei giorni scorsi, culiminati poi nei deludenti dati odierni sulle vendite al dettaglio tedesche (ridotte del 2,2% a luglio, contro le aspettative di un calo dell'1,0%) e quelli preliminari sull'inflazione (ben lontana dal target del 2%).
In secondo luogo la nuova frenata sulla formazione del nuovo Governo in Italia.
Infine il commento di Christine Lagarde, prossima presidente della BCE, sui tassi di interesse che a suo dire "non hanno ancora raggiunto il punto più basso". Affermazioni importanti in vista di quelle che potrebbero essere le scelte future di politica monetaria dell'Eurotower.


Al resto ci ha pensato il vento positivo che spira sul dollaro, trainato dai dati sul sentimento dei consumatori dell'Università del Michigan.
La marcia del biglietto verde è stata sottolineata anche da Trump via Twitter. Il presidente USA ha postato un messaggio dicendo che l'euro sta cadendo "come un matto" e ha lamentato lo stato del dollaro USA, attribuendo la sua forza alla politica della Federal Reserve.

Euro-Dollaro sui minimi da maggio 2017


Come detto, tutti questi elementi hanno contribuito a far cadere la coppia sotto quota 1,10 per la prima volta dal maggio del 2017, come possiamo vedere sulla webtrader .

img



Gli analisti sono convinti che la Banca centrale europea potrebbe ridurre il tasso di interesse di riferimento a settembre, e annunciare un nuovo ciclo di quantitative esaing.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
6 i 2 Z 5 i
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader