sterlina-2.jpg

Dati sul lavoro ed effetto Brexit danno una spinta alla sterlina. GBP-USD oltre 1,30

Scritto da -

Il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha infatti aperto all'ipotesi di uno slittamento dell'uscita dalla UE
Giornata molto positiva per la sterlina britannica, che beneficia di ottimi dati riguardano il mercato del lavoro e anche della rinnovata possibilità che la Brexit possa slittare, per consentire un'uscita dalla UE con un "deal".

Circa il mercato del lavoro, l'Office for National Statistics ha evidenziato un aumento di occupati di 167 mila unità (contro i 152 mila previsti), fino a raggiungere i 32,60 milioni complessivi.
Il tasso di occupazione è stabile al 75,8%, ovvero il più alto da quando cominciò la rilevazione nel 1971. Anche il tasso di disoccupazione è rimasto stabile (4%, il più basso dal dicembre 1974).
Buone notizie sul fronte della paga media, che includendo i bonus è salita del 3,4%, maggiore aumento dal luglio 2008.



L'altro fattore di spinta al pound è arrivato dal fronte Brexit. Il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha infatti aperto all'ipotesi di uno slittamento dell'uscita dalla UE. Al quotidiano tedesco Stuttgarter Zeitung ha detto che l'Unione europea non si opporrà a una eventuale richiesta in tal senso da parte del Regno Unito.
I mercati hanno interpretato questa notizia come una chiara volontà di arrivare - sia pure in ritardo - ad una "deal Brexit", ovvero scongiurare il rischio di una uscita disordinata di Londra da Bruxelles.

L'effetto congiunto di questi eventi ha dato slancio alla sterlina.
La valuta britannica ha toccato il massimo settimanale contro il dollaro, con il cross GBPUSD che ha oltrepassato la soglia di 1,30.




La valuta britannica si è attestata a 0.8713 contro l'euro (EURGBP), ai massimi di questo mese. Buone performance anche contro il franco svizzero e lo Yen (massimo di 2 settimane).

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
q 8 v 6 s 8
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto