Home
dollaro-australia-3.jpg

La RBA conferma ancora i tassi (1,50%), ma l'AUD-USD continua a spingere

Scritto da -

Per il 30esimo mese di fila il tasso di interesse rimane all'1,50%, ovvero il valore minimo storico dove venne portato nell'agosto 2016
Anche stavolta il board della Reserve Bank of Australia (RBA) ha deciso di non toccare il costo del denaro. Per il 30esimo mese di fila il tasso di interesse rimane all'1,50%, ovvero il valore minimo storico dove venne portato nell'agosto 2016 con un taglio di 25 punti base.
Secondo l'istituto centrale australiano, questo livello dei tassi è coerente con la situazione economica che richiede ancora uno stimolo, e con il raggiungimento nel tempo dei target d'inflazione (2%).

Relativamente alla crescita, la RBA ha rivisto in senso negativo le previsioni. Il PIL infatti viene ora stimato al 3,0% quest'anno (contro il 3,5% previsto a novembre), mentre nel 2020 si prevede un rallentamento dell’economia dovuto alle attese di esportazioni più basse di materie prime (a proposito, il report di dicembre vede le esportazioni in calo dello 0,2% mensile).
La RBA ha rivisto al ribasso anche le prospettive di inflazione: 2% nel 2019 e 2,25% nel 2020.

L'istituto centrale australiano ha evidenziato la presenza di rischi esterni al sistema economico (guerra commerciale in primis) e rischi interni legati alle spese delle famiglie e all'effetto del calo dei prezzi delle abitazioni in alcune città. Tuttavia il mercato del lavoro rimane solido, e ci si attendono ulteriori progressi graduali.
Malgrado questi rischi, la RBA si mostra molto ottimista sul futuro economico australiano.

I mercati hanno interpretato in senso più "hawkish" questo ottimismo della RBA. Se dopo il meeting di dicembre molti ritenevano improbabile una stretta monetaria fino alla fine del 2020, adesso le possibilità che si verifichi prima sono cresciute.
Questo spiega perché c'è stato un impulso al dollaro australiano (AUD), che è in risalita dopo alcuni giorni meno brillanti. Il cross AUDUSD viaggia verso 0,7240.
Da inizio anno la valuta australiana ha avuto un grosso spunto contro il dollaro USD, tornando oltre la soglia psicologica di 7,00 sotto la quale era scivolata proprio nei primi giorni del 2019. Sta incidendo in modo forte anche l'ottimismo riguardo ai colloqui tra Cina e Stati Uniti, dal momento che Pechino è il primo partner commerciale di Sydney.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
m 9 W 2 z 9
Trading strategies

confronto-reali-forex.jpg
Ultime notizie
borsa-piazza-affari-3.jpg
tiolo bancario affossato dalla notizia che il ceo Jean Pierre Mustier lascerà l'istituto al termine del suo incarico in primavera
etf-3.jpg
Secondo diversi analisti il metallo bianco potrebbe salire fino a $ 30 l'oncia nel prossimo anno. Citigroup lo vede addirittura a 40
dollaro-australia.jpg
La banca centrale australiana si è impegnata a evitare un aumento dei tassi per almeno tre anni

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a OTTOBRE 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market