lira-turchia-2.jpg

Lira turca, sprint contro il dollaro (USD-TRY -1,6%). Intanto la CBRT non tocca i tassi

Scritto da -

La banca centrale ha aggiunto che continuerà a utilizzare tutti gli strumenti disponibili per perseguire l'obiettivo di stabilità dei prezzi
In linea con quanto era previsto dai mercati, la Banca centrale della Turchia (CBRT) ha deciso di mantenere costante il suo tasso di interesse di riferimento al 24%. A questo livello si era giunti lo scorso 13 settembre, quando per contenere l'inflazione e arginare il deprezzamento della sua valuta, la CBRT aumentò il tasso di riferimento di 625 punti base (era al 17,75%).

Il Comitato di politica monetaria ha ritenuto di adottare questa decisione vista l'esistenza di un "trend di riequilibrio" nell'attività economica della Turchia. La domanda esterna "è rimasta forte", mentre c'è stato un calo della domanda interna. "Si prevede che il saldo delle partite correnti manterrà la tendenza al miglioramento", ha aggiunto il Comitato.

Anche se le prospettive di inflazione sono migliorate, secondo la CBRT i rischi sulla stabilità dei prezzi continuano a esserci. Per questo motivo s'è deciso di mantenere la stretta monetaria fino a quando le prospettive sui prezzi non mostreranno un miglioramento significativo.
Ricordiamo che l'inflazione turca ha toccato il livello massimo di 15 anni al 25,2% lo scorso mese di ottobre, prima di rallentare fino al 20,3% a dicembre.



La banca centrale turca ha inoltre aggiunto che continuerà a utilizzare tutti gli strumenti disponibili per perseguire l'obiettivo di stabilità dei prezzi, incluse eventuali nuove misure restrittive se sarà il caso.

Sotto il profilo valutario, la maggior parte delle valute dei mercati emergenti si è stabilizzata contro il dollaro USA. La Lira turca s'è rafforzata prima dell'annuncio della CBRT, guadagnando lo 0,8% (UsdTry). In seguito ha anche esteso i suoi guadagni contro il biglietto verde, e adesso la coppia viaggia a 5,349.
Ricordiamo che il 2018 è stato un anno nerissimo per la valuta turca, che ha chiuso l'anno con una perdita del 28% (peggior risultato annuale in 17 anni).




Anche contro l'euro, la Lira turca ha messo il turbo. La coppia EurTry infatti scendo quasi di 2 punti percentuali, e adesso marcia al livello 6,0865.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
b 1 v 5 F 7
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto