bank-of-england.jpg

Bank of England ferma in attesa di Brexit. Per la sterlina si prevede un gennaio caldissimo

Scritto da -

In settimana l'istituto centrale britannico si è riunito e con un voto unanime ha scelto di lasciare i tassi di interesse allo 0,75%
La settimana della sterlina è scivolata via senza grandi sussulti, ma la questione Brexit continua ad essere molto minacciosa sullo sfondo, tanto da condizionare ancora le scelte della Bank of England.

Infatti durante la settimana l'istituto centrale britannico si è riunito, e con un voto unanime ha scelto di lasciare i tassi di interesse invariati allo 0,75%, in linea con quanto atteso dagli analisti. Ha pure conservato anche il programma di allentamento quantitativo da 435 miliardi di sterline.
La BoE ha sottolineato che "le incertezze sulla Brexit si sono notevolmente intensificate" e "stanno pesando sui mercati finanziari del Regno Unito". Le decisioni future sui tassi inevitabilmente sono legate all'andamento dei negoziati con la UE. Se non si capirà meglio l'evoluzione degli eventi, difficilmente vedremo la BoE fare qualche mossa.



A livello di dati macro, in settimana abbiamo visto gli investimenti delle imprese britanniche scendere per il terzo trimestre consecutivo, segnando il periodo più debole dalla crisi del 2008. La fiducia dei consumatori è peraltro scesa ai livelli più bassi in oltre 5 anni. Tuttavia le vendite al dettaglio sono stati migliori del previsto e i report di venerdì hanno mostrato che l'economia britannica è cresciuta dello 0,6% anno su anno nel terzo trimestre. Al momento quindi la Brexit non sta incidendo in modo forte, sebbene la BoE abbia confermato che in caso di "no deal" il PIL calerebbe dell'8%, l'inflazione potrebbe schizzare e la sterlina svalutarsi notevolmente.

A proposito di sterlina, la valuta di sua Maestà ha vissuto una settimana senza scossoni. La coppia GbpUsd ha guadagnato leggermente terreno a 1,2626 soprattutto per via della debolezza del biglietto verde.
Rispetto all'euro la sterlina è rimasta stabile a 0,8996 (EurGbp), mentre c'è stato un calo di oltre un punto percentuale contro lo Yen (GbpJpy a 140,5250), perché l'avversione al rischio ha dato una bella spinta alla valuta rifugio giapponese.



Questo clima di "calma apparente" attorno alla sterlina dovrebbe interrompersi verso gennaio, quando la volatilità dovrebbe crescere visto che il primo ministro Theresa May cercherà l'approvazione parlamentare per il suo accordo sulla Brexit. La votazione dell'accordo nell'aula di Westminster – programmata per la scorsa settimana e poi rimandata - si terrà infatti a metà gennaio.
In settimana è emersa con maggiore convinzione l'ipotesi (comunque remota) di un secondo referendum su Brexit. A meno di 100 giorni dalla data definitiva di addio alla UE (29 marzo 2019), la May è politicamente isolata.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
1 F 5 e 9 w
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto