Home

Svezia, l’inflazione in calo allontana la stretta della Riksbank. Corona debole

Scritto da -

Rallenta la crescita dei prezzi al consumo. Problemi anche sul fronte politico: a distanza di due mesi dalla elezioni non c'è ancora un governo

Si riducono in modo forte le possibilità che la Riksbank svedese intervenga sui tassi di interesse nel meeting della prossima settimana. E questo ha indebolito la Corona sul mercato valutario.
A dare un colpo alle speranze di una imminente manovra restrittiva è il dato sull’inflazione, che secondo il report della Statistiska centralbyrån (l’ufficio di statistica di Stoccolma) è scesa al 2,0% annuo dal 2,3% di settembre e ottobre (0,1% su mese). Se un calo dell’inflazione era atteso, tenuto conto della riduzione recente dei prezzi del petrolio, quello che ha deluso le aspettative è il dato “core”, che è arrivato al 2,1% (2,2% consenso, 2,4% delle previsioni di ottobre di Riksbank).

Il report sull’inflazione evidenzia che le politiche di stimolo della Riksbank non stanno avendo successo, perché non in grado e non sono in grado di mantenere l’inflazione al target del 2%. Per questo motivo si riducono notevolmente le possibilità di una stretta nell’ormai imminente meeting di dicembre.
L’istituto centrale l’ultima volta decise di lasciare i tassi fermi al -0,5%), ma sembrava orientato a voler mettere mano al costo del denaro, effettuando il primo rialzo dei tassi – dopo oltre 7 anni – a dicembre e febbraio. Peraltro molti investitori già stavano prezzando da tempo questa possibile mossa della Riksbank.

Va aggiunto che al quadro economico incerto, si aggiunge quello ancora più complesso dal punto di vista politico. A distanza di due mesi dalla elezioni infatti, non c’è ancora un governo.
Quello precedente di centro-sinistra – guidato da Löfven – è dovuto rimanere in carica per la gestione degli affari correnti e approvare il bilancio di transizione (paradossalmente con i voti del centro-destra). Löfven ha ricevuto intanto l’incarico dal presidente di formare una nuova maggioranza di governo, ma la strada è in salita.

Questo quadro complessivo di incertezza sul fronte politico-economico sta penalizzando ulteriormente la Corona svedese, che già durante questo 2018 si è svalutata, in special modo nei confronti dell’USD.
In questa settimana ha perso oltre un punto percentuale tanto contro il dollaro (UsdSek a 9,08) che contro l’euro (EurSek a 10,32), e c’è chi teme che il dato sull’inflazione di oggi possa innescare una corsa al ribasso della Corona.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA