brexit.jpg

Brexit choc, la May rinvia il voto e la sterlina precipita ai minimi di 20 mesi sul dollaro

Scritto da -

Sterlina sotto pressione dopo la decisione del Governo britannico. Anche contro l'euro scivola ai minimi di agosto
Colpo di scena: il voto sull'intesa Londra-UE circa la Brexit non si farà domani, e questo fa sprofondare la sterlina sui mercati valutari (oltre che appesantire tutte le piazze di borsa europee).
Consapevole di andare incontro a una sconfitta, la premier britannica May ha deciso che il voto verrà rinviato, senza specificare a quando. La comunicazione è stata data nel pomeriggio di lunedì, ma già filtrava qualcosa nell'aria.

Non ci voleva molto a capire che le cose non stessero andando per il verso giusto. Dopo l'intesa infatti c'è stata un'ondata di dimissioni dal Governo conservatore. La prospettiva di un voto contrario alla Camera dei Comuni ha convinto la leader a tentare una nuova strada, ovvero rinegoziare l'accordo faticosamente raggiunto con Bruxelles (specie la parte relativa al backstop, la clausola di salvaguardia sul confine irlandese), in modo da presentarsi in Parlamento con una intesa "meno filoeuropeista".



Questa possibilità però potrebbe non essere concessa dalla UE, che è già stata chiara: "questo accordo o niente".
Teoricamente ci sarebbe anche un'altra possibilità, visto che in mattinata la Corte di Giustizia Europea ha confermato che se il governo britannico volesse (e non vuole), potrebbe fermare unilateralmente la Brexit.

Il nuovo colpo di scena ha avuto pesantissime ripercussioni sui mercati, che naturalmente vedono sempre più concretizzarsi l'ipotesi di una uscita di Londra dalla UE senza alcun accordo.
La sterlina è finita sotto pressione, arrivando a toccare i minimi dal aprile 2017 contro il dollaro (GbpUsd a 1,2507).
Anche contro l'euro la valuta britannica ha accusato un calo pesante, di oltre il punto percentuale (EurGbp a 0,90), toccando un deprezzamento record da agosto.



Mentre il caos regna sovrano, sullo sfondo compare l'opzione di un secondo referendum, già proposto da un gruppo di deputati pro-Ue di diversi partiti. Un'idea che starebbe conquistando consensi nelle ultime settimane, anche se la May si è sempre detta contraria perché lo ritiene un tradimento della volontà popolare.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
2 R t 5 a 3
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto