Home
yen.jpg

BoJ ferma sui tassi ma lo Yen accelera grazie alla produzione industriale (Usd-Jpy a 112,65)

Scritto da -

Mercoledì la Bank of Japan (BOJ) ha lasciato i tassi di interesse invariati a -0,1%, principalmente a causa dell'inflazione
Lo Yen giapponese ha dato una bella sgasata contro il dollaro, scendendo di nuovo sotto quota 113. La spinta è arrivata dai dati macro che hanno rilevato un'accelerata della produzione industriale giapponese (52,9), giunta al livello massimo di 4 mesi e in espansione per il 26esimo mese di fila. Ma anche dalle esportazioni, che sono tornate alla crescita normale (nuovi ordini a 51,1 rispetto al 49,8 di settembre) spegnendo un bel po' di timori riguardo agli effetti dell'attuale guerra commerciale.
L'unico dato meno brillante è stato quello sulle vendite al dettaglio, che sono salite per l'undicesimo mese consecutivo, ma a un ritmo più lento dal mese precedente.

Come detto, questi dati hanno messo un bel po' di benzina nella marcia dello Yen. Il cross ("ninja") è sceso a 112,65 limando quasi interamente le perdite accumulate nell'ultima settimana. Tuttavia, il quadro complessivo rimane ancora chiaramente rialzista (grafico ).

img


Ricordiamo che mercoledì la Bank of Japan (BOJ) ha lasciato i tassi di interesse invariati a -0,1% (principalmente a causa dell'inflazione troppo bassa). L'istituto centrale continua quindi nella sua politica monetaria ultra-espansiva, scavano un solco sempre più profondo rispetto alle altre principali banche centrali occidentali, che invece stanno irrigidendo.
La BoJ ha tuttavia modificato le sue previsioni economiche, riducendo le proiezioni sull'inflazione "core" dall'1,1% allo 0,9%. Leggermente ridotta anche la stima sul Pil al marzo 2019 (da +1,5 a +1,4%).

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
6 t E 7 p 8
Trading strategies

Ultime notizie
borsa-piazza-affari-4.jpg
I listini europei pagano i dati macro molto deludenti arrivati sia della Eurozona che dagli Stati Uniti
dollaro-5.jpg
Il rapporto sul lavoro ha segnalato la perdita di 701mila occupati a marzo, rispetto alla crescita di 273mila che c'era stata a febbraio
borsa-piazza-affari-4.jpg
Il rush dell'oro nero ha messo le ali ai titoli del settore oil: Eni è balzata del 6,93%, Saipem dell'8,87%, Tenaris si è fermata a +4,59%

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market