dollaro-australia.jpg

Verbali RBA confermano la crescita, ma la politica rimarrà accomodante. Aud-Usd a 0,791

Scritto da -

Secondo quanto si legge sui verbali della RBA, è improbabile che i tassi d'interesse aumentino presto
La RBA è rimasta molto colpita dall'andamento dell'economia australiana. Lo conferma la lettura dei verbali dell'ultimo meeting di politica monetaria (6 febbraio). L'attività globale, i prezzi delle materie prime, la fiducia / le condizioni delle imprese e il mercato del lavoro marciano tutti meglio di quanto la Banca si aspettasse.

Riguardo l'inflazione (l'ultima rilevazione è all'1,9%), la RBA ha sottolineato di aspettarsi degli ulteriori progressi graduali, anche se il tasso di cambio che si apprezza potrebbe rallentare la crescita dell'IPC. Insomma, l'aussie troppo forte potrebbe pesare negativamente sulla crescita dei prezzi al consumo (nell'ultimo trimestre il cross AudUsd ha guadagnato circa il 5%).



Nel corso dell'ultima riunione, la RBA ha mantenuto il suo tasso di riferimento all'1,50%. La banca aveva ridotto il tasso di 25 punti base in agosto e maggio dello scorso anno. La RBA ha lasciato intendere che l'attuale politica accomodante rimane ancora coerente con la crescita sostenibile dell'economia e il raggiungimento dell'obiettivo di inflazione nel tempo. Quindi è improbabile che i tassi d'interesse aumentino presto.

Sotto il profilo valutario, dopo qualche giorni in cui gli acquisti hanno sostenuto il dollaro americano, l'Aussie (AudUsd) è tornato a mettere nel mirino la soglia di 0,80 (attualmente siamo a 0,791). Occhio soprattutto ai dati in uscita sulla crescita salariale (tasto dolente malgrado gli oltre 400 mila nuovi posti nel 2017 e la disoccupazione al 5,5%, vicina alla piena occupazione); un segno di slancio potrebbe spingere il dollaro australiano.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
6 Q d 9 N 1
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market