euro-dollaro-2.jpg

USA, dati sull'inflazione positivi. Ma l'euro sfonda l'1,21

Scritto da -

L'euro raggiunge i massimi di 3 anni contro il biglietto verde dopo l'accordo per il nuovo governo tedesco
L'inflazione americana accelera ancora. A dicembre l'indice Cpi annuale si è confermato oltre il 2% complessivo (2,1%) ed è anche salito l'indicatore "core", quello cioè depurato della variazione degli elementi più volatili, che giunge all'1,8% dopo l'incremento dell'1,7% di novembre (consensus +1,7%). Va detto però che questa crescita del dato core è frutto soprattutto degli arrotondamenti: aumentando i decimali, risulta che l’indice è accelerato dall’1,708% all’1,766%, poco più di mezzo punto percentuali.

Manca per il momento il dato più interessante, ovvero l'indice Pce basato sui consumi personali (Personal consumption expenditures). Se dovessero arrivare dati positivi anche per esso, allora la prossima stretta monetaria da parte della FED potrebbe avvicinarsi ancora di più.
Il primo dei tre rialzi dei tassi attesi per il 2018 secondo gli analisti dovrebbe esserci a marzo.



Eppure è stata una giornata ancora favorevole all'euro sui mercati valutari. La major EurUsd infatti accelera al rialzo e sfonda il muro di 1,21. A spingere la valuta comunitaria è stata la notizia dell’accordo di principio raggiunto in Germania tra il CDU della cancelliera tedesca Angela Merkel, i socialdemocratici di Martin Schulz e il CSU. La moneta unica testa il record dal 2014.
A questo si aggiunge pure il tono da falco della Bce, emerso con la pubblicazione delle minute.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
4 e 6 Q 5 h
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market