rand-sudafrica.jpg

Sudafrica, il Rand vola. Usd-Zar in calo del 10% in un mese

Scritto da -

La valuta sudafricana ha concretizzato grossi guadagni dopo che Cyril Ramaphosa è stato eletto capo dell'ANC il mese scorso
E' un momento molto positivo per il Rand sudafricano, che nel corso del 2017 è stata una delle valute più performanti. Dopo aver barcollato di fronte ai timori di un downgrade del rating del credito da parte di Moody's (cosa che non è avvenuta), la valuta sudafricana ha ricevuto una grossa spinta dalle vicende del fronte politico. Il risultato elettorale che ha premiato Cyril Ramaphosa ha ampiamente incoraggiato gli investitroi dallo ZAR.

La Corte costituzionale ha aperto la strada all'impeachment nei confronti del presidente Jacob Zuma. Tuttavia piuttosto che attendere l'esito della vicenda, è possibile che si giunga a una uscita anticipata (soft) del presidente attuale (accusato di aver sfruttato e non restituito fondi pubblici per ristrutturare la propria residenza privata). Questo spianerebbe la strada all'ascesa di Cyril Ramaphosa, fresco di elezione a capo dell'African National Congress (ANC). Del resto è proprio lui l'uomo che è Mandela avrebbe voluto come proprio successore.



Le faccende valutarie economiche non potevano non avere ripercussioni sul fronte valutario. Il Rand, che è cresciuto di circa il 13% nel 2017, ha concretizzato la maggior parte di questi guadagni proprio dopo che Cyril Ramaphosa è stato eletto capo dell'ANC il mese scorso.
Da quel momento infatti la coppia UsdZar è scesa di oltre il 10%, passando dal livello 14.5 al livello 12.3.

Va detto però che restano ancora degli ostacoli da superare. A parte quelli di ordine politico, c'è da fare i conti con una crescita che ha rallentato di recente. I prezzi delle materie prime più alti hanno spinto con forza il Rand (ZAR) ma al tempo stesso lo lasciano esposto al rischio di un'inversione di tendenza.
L'istituto centrale (SARB) dovrà provare soprattutto ad arginare le pressioni inflazionistiche. La previsione è che i prezzi al consumo core - visti al 4,4% a dicembre - salgano al 5,1% nel 2018 e al 5,3% nel 2019.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
8 N 3 X 7 v
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market