corona-svezia-2.jpg

Svezia, la Riksbank conferma i tassi. Corona (Sek) in altalena contro EUR e USD

Scritto da -

La Corona svedese (Sek) ha inizialmente beneficiato di una impronta molto meno dovish del previsto da parte della Riksbank
La Riksbank svedese, ovvero l'istituto centrale del paese scandinavo, ha deciso di confermare il costo del denaro in territorio negativo. La Banca di Stoccolma ha infatti confermato i tassi d'interesse a -0,50% (l'ultimo ritocco fu a febbraio 2016, un taglio di 15 punti base).
Nessuna sorpresa da parte dei mercati, visto che la dinamica dei prezzi al consumo non suggeriva mosse differenti. Secondo l'ultimo rapporto della Statistiska Centralbyran infatti, anche se l'inflazione è tornata a salire al 1,9% avvicinandosi così al target del 2%, il suo andamento è ancora troppo ondivago per suggerire cambi decisi nella politica monetaria.

Tuttavia, l'istituto svedese ha confermando che alzerà gradualmente i tassi per la metà del prossimo anno, mentre da gennaio 2018 comincerà a reinvestire i bond in maturazione nel 2019.
Secondo le stime economiche della Riksbank, la crescita del PIL dovrebbe arrivare al 2,9% il prossimo anno. L'economia è successivamente attesa a un'espansione dell'1,7% nel 2019 (outlook rivisto al ribasso dal 2,0% comunicato in ottobre) e del 2,1% nel 2020 (migliorato dall'1,9% precedente).



Sul fronte valutario, la Corona svedese (Sek) ha inizialmente beneficiato di una impronta molto meno dovish del previsto da parte della Riksbank, che ha preannunciato che non porterà avanti ancora a lungo gli acquisti titoli. Ma in seguito la spinta si è esaurita. Va anche detto che quel che farà la Riksbank dipenderà anche dalle prossime mosse della BCE nel corso del 2018.
La coppia EurSek era scivolata fino a 9,88 per poi invertire la rotta e andare in aumento fino a 9,96. Anche la coppia UsdSek in un primo momento aveva viaggiato al ribasso (fino a 8.31) ma in seguito ha annullato la variazione tornando verso 8,39.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
2 V F 3 u 1
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market