euro.jpg

Draghi e la Germania zavorrano l'euro. Avvio di settimana fiacco

Scritto da -

Si fermano le trattative per creare il nuovo governo tedesco. Intanto la BCE conferma l'atteggiamento molto prudente
E' cominciata con uno scossone la settimana dell'euro sui mercati valutari. A dire il vero è andata anche meglio di come ci si potesse aspettare. Dalla Germania è giunta la notizia che le trattative per la formazione del nuovo Governo (già in ritardo) si sono arenate di fronte all'addio al tavolo dei negoziati del partito FDP.
Il fallimento delle trattative potrebbe provocare tre conseguenze: il ritorno a una grande coalizione, un governo di minoranza o il voto anticipato.

Il fatto che anche la Germania abbia "scoperto" l'instabilità politica non ha provocato lo scossone temuto a inizio giornata, quando l'euro è stato sommerso dalle vendite.
Le cose infatti si sono parzialmente aggiustate strada facendo, anche se in seguito ci ha pensato anche Mario Draghi a dare una piccola spallata.



Nell'audizione di questo pomeriggio a Bruxelles, il banchiere centrale ha peraltro anche di politica monetaria, confermando l'intenzione di mantenere stabile il costo del denaro per un bel po' ancora. Un periodo che si estenderà "ben oltre l'orizzonte segnato dall'acquisto di titoli sui mercato".
Il motivo di tanta prudenza è sempre lo stesso: "Nonostante la ripresa solida, le dinamiche dell'inflazione devono ancora mostrare segni convincenti di un andamento al rialzo che sia sostenibile".

Come detto, la valuta unica ha subito perdite più o meno lievi nel corso della giornata. Nel pomeriggio la BCE ha comunicato i cambi di riferimento. EurUsd è stato fissato a 1,1781. Il cross EurJpy a 132,1 mentre la coppia EurGbp a 0,8894 e EurChf a 1,1676.

Vedi tutte le news valutarie su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
e 7 L 9 Q 3
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market