dollaro-nuova-zelanda-2.jpg

NeoZelanda, tassi confermati ma NZD in forte ascesa contro Usd e Aud

Scritto da -

L'obiettivo dell'istituto centrale è contenere la forza del "dollaro kiwi" (NZD) per continuare a sostenere ancora l'inflazione e favorire la crescita
Resta confermato l'approccio monetario prudente della Reserve Bank of New Zealand, che ha deciso di lasciare ancora i tassi d'interesse invariati ai minimi dell'1,75% come era ampiamente nelle previsioni (sei revisioni al ribasso dal giugno 2015). Non è bastato a smuovere le acque il lieve aumento dell'inflazione registrato a ottobre (1,9%), che pure era andata meglio di quanto gli analisti prevedevano (il target è compreso tra 1-3%, con il valore medio che resta quello ideale).

Questa dinamica positiva dei prezzi è servita solo a dare maggiore tranquillità alla RBNZ ma non a modificarne i toni sostanziali. L'obiettivo dell'istituto centrale è contenere la forza del "dollaro kiwi" (NZD) per continuare a sostenere ancora l'inflazione e favorire una crescita più equilibrata, due aspetti che nei commenti post-decisione lo stesso governatore di RBNZ Graeme Wheeler ha evidenziato. "Il PIL è cresciuto ed è ampiamente in linea con le aspettative - ha detto Wheeler - la crescita occupazionale è stata forte", ha aggiunto Wheeler.



Dopo questi dati, il dollaro kiwi è cresciuto contro il collega americano. Il cross NzdUsd - che nell'ultimo periodo è andato fortemente in discesa - si è allontanato dal livello inferiore del canale d’oscillazione laterale compreso tra 0,6800 e 0,7500, nel quale si trova da circa un anno. La spinta è stata determinata da una view leggermente più hawkish che molti analisti hanno dato ai commenti seguiti alla decisione della RBNZ.
Si spiega così anche il forte calo del cross AudNzd in serata: dai valori di 1,108 è scivolata in breve tempo verso quota 1,102.




Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
n 9 M 6 R 8
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market