rublo-russia.jpg

Russia, il taglio dei tassi penalizza il rublo. Usd-Rub tocca 58,5 poi ritraccia

Scritto da -

L'istituto centrale ha ridotto il tasso chiave di 25 punti base portandolo all'8,25% annuo
La Banca centrale Russa ha deciso di procedere con un ulteriore taglio del costo del denaro, lasciando aperta la porta verso ulteriori interventi di questo tipo in futuro. Venerdì l'istituto centrale ha ridotto il tasso chiave di 25 punti base portandolo all'8,25% annuo. La CBR aveva abbassato ulteriormente il costo del denaro a marzo, giugno e poi settembre.

La spinta in questa direzione è arrivata dai dati sull'inflazione, che secondo il Federal Statistic Service è scesa al 3% annuo (sotto del target del 4%). Tuttavia una parte di questa discesa viene imputata soprattutto a fattori temporanei, proprio per questo si sono evitati tagli netti al costo del denaro (ci si attende infatti un progressivo aumento dei prezzi al consumo nel corso del 2018).



Ma come abbiamo già sottolineato, il regolatore si è tenuta aperta la porta per ulteriori interventi in futuro. Molto dipenderà dai prossimi dati macro, e sotto questo punto di vista la Banca centrale di Russia evidenzia che l'economia continua a crescere.
La Banca Centrale prevede che il PIL nel 2017 giunga nel range 1,7-2,2%, mentre in futuro il tasso di crescita del PIL dovrebbe essere superiore a 1,5-2% grazie alla trasformazione strutturale.

Sul mercato valutario il Rublo ha avuto un deciso calo dopo il taglio dei tassi. Il cross UsdRub è arrivato a toccare quota 58,5 prima di ritracciare poco oltre quota 58, come possiamo vedere sulla piattaforma di trading Plus500 (in coda all'articolo la tabella che mostra il confronto tra spread fissi dei maggiori broker).



.
Il cross EurRub invece s'è mosso in discesa nel corso della settimana, chiusa con una quotazione di poco oltre 67,3 (nell'ultimo trimestre il rublo ha guadagnato oltre il 3% contro la valuta unica, anche se il bilancio semestrale è profondamente negativo).

Vedi tutte le news valutarie su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
5 n V 3 H 5
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market