dollaro-australia.jpg

Australia, l'inflazione delude e supporta la RBA dovish. Aud-Usd in calo

Scritto da -

Terzo calo consecutivo dell'inflazione, che supporta l'atteggiamento molto dovish che sta assumendo la Royal Bank of Australia
Sorprende gli analisti in negativo, il dato sui prezzi al consumo reso noto la scorsa notte in Australia. Secondo l'Australian Bureau of Statistics, l'inflazione è all'1,8% in calo rispetto al valore precedente ma soprattutto rispetto alle previsioni, che invece puntavano sul raggiungimento del target RBA (2-3%). Il dato "core" (depurato cioè delle componenti più volatili) sale dell'1,8% su base annua; malgrado la crescita dello 0,6% sequenziale nel terzo trimestre, siamo sotto anche in questo caso allo 0,8% del consensus.

Si tratta del terzo calo consecutivo dell'inflazione, il che supporta l'atteggiamento molto dovish che sta assumendo la Royal Bank of Australia - RBA (tassi al minimo storico dell'1,5%, ultimo ritocco del costo del denaro ad agosto 2016, con un taglio dello 0,25%). L'istituto centrale poche settimane fa ribadì che la politica monetaria non sarebbe cambiata, malgrado il miglioramento dello stato dell'economia (le previsioni di crescita sono circa al 3% per i prossimi anni), anche a causa della dinamica calante dell'inflazione.

Sul fronte valutario, l'Aussie accusa pesanti perdite contro il dollaro. Il cross AudUsd viaggia poco sopra 0,77, come possiamo vedere sulla piattaforma di trading Plus500 (in coda all'articolo la tabella che mostra il confronto tra spread fissi dei maggiori broker).
La valuta australiana perde quota anche nei confronti dell'euro (EurAud +0,77%) nonché dollaro Kiwi (AudNzd -0,64%) e dollaro canadese. In tutti i casi siamo oltre il mezzo punto percentuale di deprezzamento.


.

Vedi tutte le news valutarie su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
1 m L 8 m 9
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market