sterlina.jpg

Regno Unito, sale l'inflazione ma la sterlina scivola sulla Brexit

Scritto da -

Il governatore Carney preannuncia scenari cupi se non verranno trovati gli accordi per negoziati di l'uscita dalla UE
Salgono ancora i prezzi nel Regno Unito, ma la sterlina non riceve la spinta che ci si attendeva nel Forex. Secondo i dati resi noti questa mattina, l'inflazione è salita al 3% su base annua contro il 2,9% del mese di agosto. Su base mensile invece l'indice dei prezzi al consumo UK ha invece segnato un +0,3%. In entrambi i casi sono state rispettate le previsioni al rialzo degli analisti.

L'aumento dell'inflazione conferma la possibilità che la BoE (Bank of England) possa decidere di alzare i tassi già nel prossimo meeting. Anche per questo motivo inizialmente c'è stata la crescita della Sterlina nel cambio con il Dollaro.
Subito dopo la pubblicazione del dato sull'inflazione UK, infatti il cross GbpUsd ha registrato un significativo aumento fino a raggiungere un massimo intraday a 1,3287. Poi però la corsa si è fermata e addirittura il pound viaggia ora in territorio negativo.



Stessa dinamica vista anche contro l'euro. La coppia EurGbp era giunta fino a un minimo di 0,8858 per poi invertire al rialzo tornando oltre quota 0,89, come vediamo sulla piattaforma di trading Plus500 (in coda all'articolo la tabella che mostra il confronto tra spread fissi dei maggiori broker).





Cosa è successo? E' accaduto che il governatore Marc Carney, dopo aver evidenziato che l'inflazione potrebbe superare anche il 3% a ottobre, ha aggiunto che l'aumento è frutto per lo più del deprezzamento della sterlina post-Brexit. Ma soprattutto Carney ha sottolineato che se non verranno trovati gli accordi per negoziati di l'uscita dalla UE, potrebbero esserci grossi rischi sia per l'Europa che per il Regno Unito. Ricordiamo che il viaggio a Bruxelles di Theresa May non è andato a buon fine, e gli accordi con l'Unione Europea sono ancora in alto mare.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
8 X z 5 A 4
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market