petrolio-3.jpg

Petrolio, salgono le scorte ma WTI e Brent galoppano sui mercati

Scritto da -

Il ministro del Petrolio iracheno si è detto probabilista riguardo al prolungamento dei tagli produttivi dell'OPEC oltre la primavera del 2018
Il petrolio rimane stabile oltre i 50 dollari, malgrado i dati resi noti dall'EIA. Quest'ultima ha evidenizato che nell'ultima settimana le scorte di petrolio sono cresciute di 4,6 milioni di barili, ben oltre le attese degli analisti. Calano invece (2,1 milioni di barili) le scorte di benzina, mentre quelle di distillati sono scivolate di ben 5,7 milioni di barili.

La quotazione dell'oro nero comunque sale.
A spingerla sono state le dichiarazioni del ministro del Petrolio iracheno, che si è detto probabilista riguardo al prolungamento dei tagli produttivi dell'OPEC oltre la primavera del 2018, se non addirittura riguardo l'ipotesi di tagli ulteriori (oltre ai recenti dati che hanno alzato le previsioni sulla domanda globale). A tal proposito ricordiamo che il 22 settembre un comitato di esperti esaminerà la situazione attuale e riporterà prima del meeting OPEC di novembre.



Secondo alcuni produttori, l’Opec dovrebbe estendere l’accordo per altri tre o quattro mesi, mentre altri vorrebbero una proroga fino alla fine del 2018 e altri ancora, fra i quali Ecuador e Iran, auspicano un inasprimento dei tagli all’offerta.

Wti e Brent hanno guadagnato oltre un punto e mezzo percentuale e stanno viaggiando rispettivamente sopra $55 e $50 al barile. Peraltro il Wti nell'ultimo trimestre ha guadagnato complessivamente oltre il 15%. Se reggerà anche nei prossimi giorni, sarebbe il miglior terzo trimestre dal lontano 2004.

Tuttavia va sottolineato che nonostante gli sforzi dell’OPEC, la battaglia contro lo shale oil rischia ancora di vanificare i progressi fatti fino a questo momento. Anche per questo sarebbe molto importante una nuova estensione dell'accordo di Vienna.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
1 a 8 y 9 A
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market