broker-cfd-migliori.jpg

Migliori broker CFD. Cosa sono e come funzionano i contratti per differenza?

Scritto da -

Tanti trader negoziano CFD - contratti per differenza. Ecco i migliori broker CFD Forex che operano sul mercato

Una delle forme di investimento più innovative ed apprezzate dai trader privati sono i CFD (contract for difference). In questo articolo spiegheremo cosa sono i CFD e come funzionano, e vedremo quali sono i MIGLIORI BROKER CFD sul mercato, fornendoti anche una TABELLA (che troverai più giù nell'articolo) che mette a confronto molti dei più noti operatori presenti sul mercato.
Partiamo allora...


CFD, cosa sono


In termini molto pratici, i CFD sono strumenti finanziari con i quali NON si compra realmente un asset finanziario (titolo, valuta, materia prima, criptovaluta) ma si "compra" la differenza di prezzo che quello stesso bene avrà tra due momenti diversi (quello dell'apertura e della chiusura della posizione).
Se compro 100 euro di euro contro dollari non avrò mai materialmente in tasca i 100 euro, ma in realtà è come se stessi puntando 100 euro sulla crescita dell'euro contro il dollaro. Se l'euro effettivamente salirà otterrò un guadagno in base a quanto è variato il prezzo. Più il mercato si muove nella direzione da te indicata, maggiori saranno i profitti. Nel caso contrario invece maturerò una perdita anch'essa commisurata alla variazione che ha avuto il prezzo.
Per questo motivo i CFD si chiamano strumenti "derivati", perché il loro valore "deriva" dall'andamento del prezzo di un asset.
cfd-contratti-differenza-guida.jpg


Questo meccanismo spiega perché i CFD hanno spalancato le porte del trading a tutti coloro che pur non disponendo di grandi capitali vogliono fare investimenti. Pensate ad esempio se oggi volessi comprare 100 Bitcoin, ognuno dei quali vale migliaia di euro. Servirebbe una fortuna. Invece con i "contract for difference" io non li devo comprare, ma punto sui rialzi o sui ribassi del prezzo in base alle mie previsioni di mercato, e guadagno (o perdo) solo sulla differenza che si genera.
Inoltre questi contratti per differenza possono essere applicati a tutto: valute, azioni, indici, criptovalute, materie prime.


I migliori broker CFD


Il discorso introduttivo sui CFD lo abbiamo semplificato per non annoiarti con mille chiacchiere. Avrai comunque modo di approfondire tanti altri aspetti nel tuo percorso di crescita nel mondo del trading.


Quello che adesso vogliamo mettere in evidenza è che è fondamentale - quando scegliamo di investire nei mercati finanziari - scegliere la migliore piattaforma di trading per le tue esigenze.
Negli ultimi anni molti degli istituti di credito con cui si faceva trading tradizionale (ovvero compravendita reale di azioni e obbligazioni) hanno cominciato a proporre anche CFD.
In realtà però il mercato è dominato da quegli intermediari che nacquero proprio specializzandosi nei CFD, con i quali basta registrarsi online per fare esclusivamente quello. Non occorre avere un conto corrente, basta solo registrarsi, versare il capitale che si vuole destinare al trading online e si può subito cominciare.
E' su questi broker CFD che adesso ci concentriamo, vedendo una TABELLA che confronta alcuni dei più noti e spiegandoti alcune cose...



Come scegliere il borker CFD


Ci sono due tipi di fattori che influenzano la scelta dei trader: quelli più immediati e quelli operativi.
1) I fattori più immediati sono di solito quelli economici: "quanto è il primo deposito?", "ci sono dei bonus?", "che piattaforma usa?". Sono cose alle quali ogni trader subito cerca risposte.
2) Poi c'è un'altra categoria di fattori cruciali, che riguardano più strettamente l'ambito operativo. Molti li trascurano commettendo un grosso errore. Sapere che tipo di spread viene applicato, se ci sono commissioni e se vengono offerti servizi aggiuntivi (come i segnali di trading, il copy trading) è fondamentale. Non ha senso comprare una macchina solo perché ha una carrozzeria bella e costa poco, se poi quando la metti in moto ti accorgi che non ti piace.


Per questo motivo nella nostra TABELLA abbiamo evidenziato per ogni broker tanto gli aspetti più immediati quanto quelli operativi.
scelta-broker.jpg


I fattori per la scelta del operatore CFD


Vediamo adesso in rassegna i fattori che trovi nella nostra tabella (che viene aggiornata periodicamente).
PIATTAFORMA. Essendo il tramite tra te e il mercato, è importante che ci sia "feeling" tra di voi. Moltissimi broker utilizzano la MetaTrader, che è la più famosa. Altri intermediari invece hanno sviluppato delle interfacce proprietarie (come Plus500 oppure Markets.com, sviluppate in base alle esigenze dei loro clienti e con dei contenuti unici.


DEPOSITO MINIMO. Un tempo era molto variabile la richiesta di primo deposito dei broker, mentre oggi sono tutti più o meno livellati sui 50-100 euro. Caso invece particolare è LCG - London Capital Group, che lascia a te la scelta del deposito minimo.
Occhio però: investire troppo poco significa rischiare meno, ma anche guadagnare meno.


BONUS. Anche se l'intervento della CySEC a inizio 2017 ha imposto delle regole molto più rigide riguardo bonus e promozioni, diversi broker si sono adeguati alle nuove normative e hanno modificato le loro proposte di bonus, che comunque ci sono.ricordati di leggere sempre termini e condizioni se decidi di sfruttare questi benefici.


COMMISSIONI e SPREAD. Commissioni e spread sono il costo a carico dei trader. Ogni broker ha la sua politica: ci sono quelli che offrono conti a Zero spread ma prevedono commissioni (i così detti ECN); poi ci sono broker che operano solo con spread fissi e senza commissioni; e ci sono anche broker a spread variabili (più convenienti ma potenzialmente anche più rischiosi).
Per capire quale può essere la scelta migliore per te, puoi leggere questa GUIDA AGLI SPREAD.


SERVIZI ACCESSORI. Molti broker CFD broker offrono diversi servizi accessori ai propri clienti. Un esempio sono i segnali di trading (come BDSwiss oppure FxORO).
Ci sono poi anche altri servizi, come il copy trading che è la possibilità di "clonare" le operazioni di altri trader (che ovviamente puoi scegliere tra quelli che hanno i profitti maggiori).


forex-regole.jpg

Conclusioni


Adesso che sai come funzionano i CFD e quante cose bisogna prendere in considerazione per scegliere il broker giusto per te, non ti resta altro da fare che cominciare.
Buon trading!




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
2 q w 3 d 5
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market